in

Marche, branco di cinghiali carica vicesindaco: momenti di panico

È allarme cinghiali nelle Marche, dove i comuni di Monte Roberto e Castelbellino stanno vivendo una situazione insostenibile. L’ultimo episodio risale a lunedì, 22 aprile 2019, quando un branco di cinghiali ha caricato cercando di assalire il vicesindaco Massimo Costarelli, che stava portando a spasso il cane alle porte di Castelbellino. Sebbene l’uomo sia riuscito a scappare, la situazione poteva essere davvero pericolosa. Alcuni cittadini in macchina hanno caricato persone spaventate permettendogli di attraversare la provinciale, così come la scorciatoia di via San Marco.

Allarme cinghiali, situazione insostenibile per i due comuni

Solo il giorno prima, a Monte Roberto, una cucciolata composta da sette piccoli e un cinghiale femmina di grosse dimensioni aveva raggiunto un’abitazione in via San Silvestro. Dopo aver divorato i fiori del giardino, erano vicinissimi alle scale d’ingresso, quando si sono diretti verso la vigna a pascolare. La situazione, già denunciata dal vicesindaco Costarelli a luglio scorso, aveva portato a diversi abbattimenti, ma la razza si ripopola velocemente. I due comuni confinanti stanno vivendo una situazione insopportabile.

Leggi anche —> Il Santo del giorno 24 aprile: San Fedele da Sigmaringen

Autostrade in tempo reale oggi: traffico, incidenti, cantieri giovedì 24 aprile 2019

Gae scuola graduatorie ad esaurimento, Bussetti firma il decreto: tutte le novità