in

Marcia Cross, la Bree di “Desperate housewives” senza capelli per il cancro: «Non voglio spaventarvi!»

Marcia Cross, 56 anni lo scorso 26 marzo, ha pubblicato su Instagram una sua foto col volto imbronciato mentre si fa tingere quel che resta della sua celebre chioma rossa. L’attrice, infatti, ha raccontato ai fan della sua battaglia contro il cancro.

«Sono felice  di essere ancora viva, ma sono anche triste perché i miei capelli sono caduti. Ora misurano due centimetri appena», ha dichiarato Marcia Cross, che il pubblico ricorderà nel ruolo di Bree Van De Kamp, l’eccentrica maniaca dell’ordine del telefilm di Marc Cherry, Desperate Housewives. L’attrice ha scoperto di avere il cancro durante le riprese di Quantico 3, la serie tv in cui veste i panni di Claire Hass, la prima presidente donna degli Stati Uniti. Battagliera sul set quanto nella vita. Non è la prima volta che Marcia Cross si vede costretta a fronteggiare il cancro. Nel 1993 un tumore al cervello ha ucciso il suo compagno e collega Richard Jordan. Nel 2009 è stato suo marito Tom Mahoney a dover lottare contro la malattia. «Non ho mai pensato che avrei potuto perderlo. Avevo già vissuto questa terribile esperienza con il mio precedente partner», aveva raccontato all’epoca l’attrice che non si è data per vinta: «La seconda volta mi sono messa subito in azione: ero cameriera, moglie, amante, ho fatto di tutto». Mahoney è guarito nel giro di un anno, poi purtroppo l’esperienza del cancro ha dovuto provarla la stessa Marcia sulla sua pelle.

L’ex «casalinga disperata» ha voluto però tranquillizzare i suoi 56mila followers: «Non volevo spaventarvi. È stata dura, ma ora sto bene, più presente e felice che mai. Vi ringrazio dal profondo del cuore per il vostro amore». Marcia Cross avrebbe vinto la sua battaglia e ai fan lancia un appello: «Qualcun altro ha perso i capelli a causa del cancro? Parlatemene. Io vi capisco». Ora la donna può voltare pagina e pensare con il marito alle gemelline Eden e Savannah, di undici anni. Forse la foto postata sui social oltre ad essere un modo per condividere la sua terribile esperienza con il grande pubblico, è stato uno strumento per esorcizzare la paura.

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di UrbanPost e LuxGallery. Nasce a Frosinone il 13 febbraio del 1991, quando in Ciociaria la neve non si vedeva ormai da anni e l’Italia tirava un sospiro di sollievo per la fine della guerra del Golfo. Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 le viene conferito il riconoscimento di "Laureato Eccellente Sapienza" per il brillante percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly" e "SuccedeOggi" e riviste letterarie come "Carte Allineate", "Fillide" ed "Euterpe". Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

Olimpiadi invernali 2026 a Milano? La situazione: scontro politico in corso

Niger: sacerdote italiano rapito da presunti jihadisti