in

Marco Pantani news, un’intercettazione rivela che fu la camorra a fermarlo a Madonna di Campiglio

Sono passati quasi 17 anni da quel maledetto 5 giugno 1999, quando la carriera (e la vita) di Marco Pantani iniziò il suo declino. Finalmente, dopo tutto questo tempo, comincia a scorgersi un po’ di luce sulla vicenda, che culminò con la morte (presunto suicidio) del Pirata, avvenuta 5 anni dopo. Era stato Renato Vallanzasca, qualche tempo fa, a lanciare dei sospetti sullo stop di Pantani a Madonna di Campiglio, fermato per colpa dei livelli di ematocrito a 51,9 % contro la soglia del 50% prevista dall’Uci.

Il criminale milanese aveva rivelato che ci fosse la mano della camorra dietro lo stop del Pirata. Vi erano in ballo scommesse miliardarie contro Pantani, che la Camorra non poteva assolutamente permettersi di perdere. Così l’unico modo per fermare Pantani, lanciatissimo verso la vittoria del Giro d’Italia, c’era bisogno di un imbroglio in grande stile.

Così dopo le parole di Vallanzasca (“Un membro di un clan camorristico in carcere mi consigliò fin dalle prime tappe di puntare tutti i soldi che avevo sulla vittoria dei rivali di Pantani. ‘Non so come, ma il pelatino non arriva a Milano. Fidati.) la Procura di Forlì , che nell’ottobre 2014 ha riaperto le indagini sulla morte di Pantani, ha inserito una cimice nell’abitazione di un camorrista e questo è il testo integrale (riportata da Sport Mediaset) della conversazione tra i due camorristi che potrebbe gettare nuova luce anche sulla morte del Pirata:

Uomo: “Mi hanno interrogato sulla morte di Pantani.”
Parente: “Noooo!!! Va buò, e che c’entri tu?.”
U: “E che c’azzecca. Allora, Vallanzasca ha fatto delle dichiarazioni.”
P: “Noooo.”
U: “All’epoca dei fatti, nel ’99, loro (i Carabinieri, ndr) sono andati a prendere la lista di tutti i napoletani che erano…”
P: “In galera.”
U: “Insieme a Vallanzasca. E mi hanno trovato pure a me. Io gli davo a mangià. Nel senso che, non è che gli davo da mangiare: io gli preparavo da mangiare tutti i giorni perché è una persona che merita. È da tanti anni in galera, mangiavamo assieme, facevamo società insieme.”
P: “E che c’entrava Vallanzasca con sto Pantani?.”
U: “Vallanzasca poche sere fa ha fatto delle dichiarazioni.”
P: “Una dichiarazione…”
U: “Dicendo che un camorrista di grosso calibro gli avrebbe detto: ‘Guarda che il Giro d’Italia non lo vince Pantani, non arriva alla fine. Perché sbanca tutte ‘e cose perché si sono giocati tutti quanti a isso. E quindi praticamente la Camorra ha fatto perdere il Giro a Pantani. Cambiando le provette e facendolo risultare dopato. Questa cosa ci tiene a saperla anche la mamma.”
P: “Ma è vera questa cosa?.”
U: “Sì, sì, sì… sì, sì.”

zenzero, zenzero e curcuma, zenzero proprietà, zenzero benefici, zenzero tisana, tisana zenzero e curcuma, curcuma proprietà, curcuma benefici, tisana contro il raffreddore,

Tisana zenzero e curcuma: proprietà e benefici contro il raffreddore

storie spose bambine

Speciale spose bambine: Gertrude a 10 anni doveva sposarsi, invece è arrivata Fannes