in

Marco Travaglio al Teatro Duse di Bologna

Una storia di patti inconfessabili e di segreti è quella svelata dal giornalista Marco Travaglio nell’ultimo lavoro portato a teatro.

Appuntamento sabato 11 gennaio 2014 al Teatro Duse di Bologna con “Ѐ stato la mafia”, spettacolo per la regia di Stefania De Santis che racconta la storia della presunta trattativa fra Stato e Cosa Nostra, che sarebbe stata avviata all’indomani della stagione delle bombe del ’92 e del ‘93 e proseguita fino ad oggi.

Una negoziazione perseguita con lo scopo di giungere ad un accordo che avrebbe previsto la fine della stagione stragista in cambio, tra le altre concessioni, di un’attenuazione delle misure detentive previste dall’articolo 41bis. Quindi la trattativa, che è ancora oggetto di indagini giudiziarie ed ebbe il potere di condizionare la politica degli ultimi vent’anni, sarebbe stata assunta da uomini dello Stato, non della mafia.

L’avventura teatrale di Marco Travaglio riprende a grande richiesta, dopo una breve tournèe di due mesi nella primavera 2013. Come nel precedente spettacolo “Anestesia totale”, il giornalista sarà accompagnato dalle musiche eseguite dal vivo da Valentino Corvino e affiancato dalle letture di brani di Gaber, Pasolini, Calamandrei, Pertini e Flaiano. Testi sulla buona politica, quella che rifiuta ogni trattativa e compromesso con la malavita e il malaffare.

“E’ stato la mafia” mantiene le ottime promesse lanciate da un titolo così intelligentemente ambiguo e pregnante. Uno spettacolo necessario per cercare di restituire agli italiani il diritto di sapere e per riaccendere negli spettatori la possibilità di combattere l’indifferenza. Il tutto narrato con il consueto stile graffiante e tragicomico del giornalista.

Prezzi interi: 25 euro in platea, 20 euro in 1°galleria, 16 euro in 2°galleria.

Per saperne di più e prenotare i biglietti, visita la pagina dedicata.

Written by Corinna Garuffi

Trentun anni, laureata in Scienze della Comunicazione, lavora da anni nel sociale. Da sempre alla ricerca di notizie inerenti al mondo del volontariato e alle opportunità offerte dell’Unione Europea, è anche appassionata di fotografia, arte e cucina. Indossa per la prima volta le vesti di blogger.

De Chirico Museo del novecento Firenze

Firenze, ad aprile apre il Museo del Novecento

Quelli che il calcio Nicola Savino

Quelli che il calcio, anticipazioni: puntata in onda lunedì 6 gennaio