in

Marco Vannini: la vita d’inferno della fidanzata Martina, cosa sta accadendo alla ragazza

Marco Vannini news: a poche settimane dalla clamorosa sentenza d’Appello che ha ridotto drasticamente (da 14 a 5 anni) la pena ad Antonio Ciontoli e confermato la condanna a 3 anni dei sui familiari (assoluzione anche in secondo grado per Viola Giorgini) si parla ancora degli imputati, nello specifico di Martina. La ragazza, fidanzata di Marco all’epoca dei terribili fatti, starebbe vivendo un inferno. “La vita di Martina Ciontoli è impossibile, già licenziata due volte”, lo hanno rivelato i legali dei Ciontoli. Infermiera, Martina avrebbe perso il lavoro due volte per via della vicenda giudiziaria che la vede coinvolta insieme ai suoi familiari. “I Ciontoli non possono più vivere nel loro ambiente. Hanno dovuto sparpagliarsi in tutte le località possibili per nascondersi. Non vivono più, quindi è una pena diciamo, che non è prevista dal codice, una pena aggiuntiva”, così i difensori della famiglia Ciontoli a Fanpage.it.

Marco Vannini: la vita della fidanzata è diventata un inferno

In quanto seguita e pedinata dai giornalisti, i suoi datori di lavoro avrebbero deciso di fare a meno della sua collaborazione, licenziandola. Lo ha fatto sapere l’avvocato Pietro Messina, il quale ha rivelato che la vita della ragazza, condannata a tre anni anche in appello per omicidio colposo assieme al fratello Federico e alla madre Maria Pezzillo, è molto difficile. Martina, che all’epoca dei fatti aveva 18 anni, fa l’infermiera e ormai da tempo non vive più nella casa di famiglia a Ladispoli, dove Marco Vannini, la sera del 17 maggio 2015 è stato ferito a morte con un proiettile esploso dal padre della fidanzata. A processo la posizione della giovane è stata per l’accusa di dubbia veridicità, per via di sue sostanziali contraddizioni; intercettata in caserma raccontò di avere assistito allo sparo, per poi negare categoricamente siffatta circostanza in aula durante il dibattimento.

Chi l'ha visto?

Martina Ciontoli ha assistito allo sparo? Le sue parole 

A ricostruire nel dettaglio questo importante passaggio Carmelo Abbate, scrittore e giornalista, volto noto della tv e presenza fissa a Quarto Grado. Questo il suo lungo post Facebook che ripercorre il dibattito in aula:

“Il pomeriggio successivo alla morte di Marco, Martina è con il fratello Federico e la fidanzata Viola Giorgini sul divano della caserma dei carabinieri di Civitavecchia.
“Io ho visto lui, quando papà gli ha puntato la pistola…non ci posso pensà”, dice Martina, sotto l’occhio della telecamera che intercetta e filma la conversazione. 
Al processo, il pubblico ministero le contesta: signorina lei allora ha visto, guardi qui, sta mimando la scena. E le mostra le immagini.
Risposta: No, me ne aveva parlato mio padre.
Il pm la incalza: ma lei parla in prima persona, non riferisce un resoconto di altri!
Risposta: avevo fatto mio il racconto di mio padre, e lo ripetevo.
Lo stesso pm ha già interrogato Martina in precedenza e le ha contestato una frase che la ragazza ha detto nella stessa conversazione intercettata.
“Qui sotto c’aveva il proiettile…sembrava una ciste”, racconta Martina nel video. 
Allora lei c’era! Ha visto! insiste il pubblico ministero.
Risposta: no, me lo ha riferito il comandante dei carabinieri in caserma quella sera.
Sempre il pm: signorina abbia pazienza, ma il comandante come poteva sapere che Marco si trovava nella vasca! E soprattutto, come poteva sapere della traiettoria del proiettile! L’autopsia non era stata fatta!
Risposta: io sono certa che non ho visto minimamente che Marco aveva un proiettile.
Al processo, il comandante dei carabinieri ha giurato di non aver mai detto nulla del genere alla ragazza”

Abbate pone quindi l’accento su una questione nodale e più che logica: “Uno dei due mente, da qui non si scappa. Per i giudici non è Martina Ciontoli. Ma se non è lei, allora noi abbiamo un comandante dei Carabinieri che ha mentito sotto giuramento dentro l’aula di un tribunale. Perché non è stato indagato per falsa testimonianza?”.

Potrebbe interessarti anche: Marco Vannini: la vita d’inferno della fidanzata Martina, cosa sta accadendo alla ragazza 

Aids, vaccino italiano riduce drasticamente virus inattaccabili da terapia

Che fine fanno i post vecchi di un blog?