in

Marco Vannini news, Davide Vannicola è credibile? Episodi inquietanti emergono dal suo passato

Omicidio Marco Vannini, una storia tutta da riscrivere? Legittimo domandarselo, dopo la recente indiscrezione de Le Iene, che ha dato voce alla clamorosa e inedita testimonianza di Davide Vannicola, titolare di una bottega artigiana molto amico dell’ex comandante dei carabinieri di Ladispoli Roberto Izzo, il quale gli avrebbe confidato, in lacrime ed in preda ad una crisi di coscienza, di avere ricevuto una telefonata scottante (non agli atti) da Ciontoli dopo il ferimento del povero Marco, prima ancora che partisse la prima chiamata al pronto soccorso.

Caso Vannini: Davide Vannicola e i suoi passati “guai” con la giustizia

Della questione si è occupato anche il programma Quarto Grado, ieri 10 maggio. “Vannicola è credibile?”, questo il quesito posto agli ospiti in studio e al pubblico da casa. “Ciontoli aveva chiamato Izzo dicendo ‘Hanno fatto un guaio grosso, mi devi aiutare, c’è il ragazzo di mia figlia ferito nella vasca'”. Il super testimone ha in sostanza asserito che Ciontoli avrebbe fatto capire a Izzo che sarebbe stato un suo familiare (Federico Ciontoli, figlio di Antonio) a sparare a Vannini, non lui. E in quel disperato e concitato frangente temporale gli avrebbe chiesto aiuto. Parole che Vannicola ha confermato alla inviata di Quarto Grado, spiegando di avere parlato solo adesso “per paura, perché avevo troppi guai”. Vannicola si riferisce a dei guai con la giustizia. Quarto Grado è andato a ritroso ed ha scandagliato il suo recente passato: il presunto super testimone fu coinvolto in più d’una vicenda giudiziaria. Prosciolto dopo una prima indagine a suo carico, fu arrestato successivamente per detenzione illegale di arma da fuoco. Venne infatti trovato in possesso di una pistola (murata in casa) non denunciata. Oggi però – come prova il certificato del casellario giudiziale reso noto durante la diretta del programma Mediaset – non risultano carichi pendenti nei suoi confronti. La sua fedina penale è pulita.

Davide Vannicola attacca Izzo: “Ha una relazione extraconiugale con un magistrato”

Sarebbero state quelle vicende giudiziarie in corso all’epoca dei fatti, quando Marco Vannini venne ucciso, a dissuaderlo dal parlare con i magistrati. Vannicola in sostanza non avrebbe reso nota la questione di cui adesso parla per paura di compromettere ulteriormente la sua già precaria posizione. E per questo grave ritardo oggi chiede scusa ai genitori di Marco. Non sarebbe possibile, infatti, verificare se la telefonata in oggetto sia stata fatta davvero. I tabulati telefonici relativi alle chiamate in entrata di Izzo sarebbero ormai irrecuperabili perché andati distrutti due anni dopo i fatti (2017), come prevedeva allora la legge. Dal canto suo l’ex comandante Izzo alle Iene come davanti ai microfoni di Quarto Grado ha respinto ogni illazione di Vannicola. Smentito categoricamente ogni sua parola e ribadito di non avere mai ricevuto ‘quella’ telefonata da Ciontoli. Non solo, Izzo – sebbene vi siano foto che li ritraggono insieme affiatatissimi, in quando l’ex carabiniere accompagnò all’altare la moglie di Vannicola – ha ridimensionato la natura del legame con Vannicola e sua moglie. Ha negato la loro stretta amicizia: “Parlai del caso Vannini con Vannicola così come con altre decine di persone”. E sull’uomo che oggi l’accusa ha aggiunto: “Quello è in guerra con il mondo intero … ha fatto cinquantamila denunce contro i Carabinieri, la Protezione Civile, la Procura di Civitavecchia…”, dipingendolo come una persona inattendibile che si sente “perseguitata” immotivatamente. Vannicola infatti ai microfoni di Quarto Grado ha aggiunto un’altra rivelazione inedita che non ha niente a che fare con il caso Vannini: “Izzo ha una relazione extraconiugale con un magistrato”, dando l’impressione di voler colpire Izzo a livello personale, quasi un atto di rivalsa nei suoi riguardi, che tradisce una notevole acredine tra i due. Ha ascoltato ogni singola parola, in collegamento video da casa con a fianco il marito, la madre di Marco Vannini, che al riguardo ha detto: “Per il momento preferisco non dire niente, non voglio esprimermi”.

Leggi anche: Marco Vannini news: il super testimone de Le Iene presto convocato in Procura? Cosa sta accadendo

marco vannini processo news 12 ottobre

 

Il Santo del giorno 11 Maggio: Sant’Ignazio da Laconi

“Ciao Darwin” puntata “Juve contro tutti”, Auriemma canta “Malafammena”. La replica di Mughini: «Da 8 anni noi…»