in ,

Mare Nostrum: 3500 sbarchi in poche ore e l’Onu pensa di assisterli nei loro Paesi

Il ministro degli Esteri Federica Mogherini ha dichiarato che il problema dei salvataggi e dell’accoglienza sarà uno dei temi che l’Italia dovrà affrontare prioritariamente, durante il semestre di presidenza europea. Durante il week end gli uomini dell’operazione Mare Nostrum hanno soccorso e salvato nel Canale di Sicilia circa 3500 persone e arrestati 5 scafisti.

profughi imbarcati

L’Unhcr l’agenzia dell’Onu per i rifugiati, ha annunciato che sta considerando l’ipotesi di costruire dei centri di accoglienza per migranti e profughi in Paesi del Medio Oriente e nel Nord Africa, in modo da valutare le richieste d’asilo sul posto ed evitare le rischiose traversate in mare in direzione dell’Italia o di altri Paesi dell’Unione europea. Al giornale Guardian, L’Alto commissario Onu per i rifugiati, Vincent Cochelet, ha spiegato di non essere contrario all’eventualità di controlli esterni purché siano garantiti alcuni diritti come il giusto processo e il diritto d’appello.

In Europa sarà l’anno di “presidenza mediterranea” tra quella greca e quella italiana, il ministro Mogherini ha assicurato che si farà il possibile per salvare le vite umane e di affronterà strategicamente l’aspetto dell’accoglienza in considerazione del fatto che il Mediterraneo è la porta d’ingresso del flusso migratorio, secondo un trend che aumenta di mese in mese. Infatti, il ministro dell’Interno Angelino Alfano ha riferito alla commissione Schengen, che nei prima cinque mesi del 2014 sulle coste italiane sono arrivati 43mila profughi contro i 40mila dell’intero anno 2013.

Nata e cresciuta in Sicilia. Studi classici e giuridici, lettrice appassionata di poesie e letteratura. Convinta sostenitrice che esiste una seconda possibilità in ogni campo anche per l'Italia.

Birò robot

Risparmiare sulla bolletta? Ci pensa Birò, il robot che segnala gli sprechi energetici in casa

Marco Mengoni, #PRONTOACORRERE: oggi pre-order su iTunes della versione spagnola dell’album in uscita il 10 giugno