in

Maria De Filippi sul figlio: «Gabriele è stata la cosa più bella che mi potesse succedere»

Maria De Filippi ha concesso una lunga intervista ai microfoni di Raffaella Carrà durante la trasmissione A raccontare comincia tu. Una vera e propria chiacchierata quella tra le due, in cui hanno affrontato gli argomenti più disparati. Maria si è lasciata andare e ha regalato a tutti i suoi fan una sua versione inedita e forse più vera di quella che spesso lascia trasparire nei suoi programmi. Si sa, Queen Mary è molto riservata e vederla parlare tranquillamente della sua vita privata ha lasciato tutti quanti di stucco. Il suo parlare liberamente del figlio Gabriele ha colpito moltissimo i telespettatori.

Leggi anche –> Maria De Filippi svela cosa fa quando non lavora: «Mi crea una vera e propria dipendenza!»

Maria De Filippi e suo figlio Gabriele

Maria De Filippi si è lasciata andare al racconto della storia che l’ha portata a Gabriele. L’adozione non è mai una cosa facile da affrontare, né per i genitori né per il bambino. Rimane sempre quella paura che possa essere qualcosa di provvisorio e che la felicità trovata sia qualcosa di momentaneo e passeggero. Per fortuna la storia di Maria De Filippi e Gabriele è una di quelle storie con il lieto fine. Maria ha ricordato quel periodo così: «Ci siamo conosciuti all’inizio nel periodo di prova: anche il figlio ti sceglie. Quando ci siamo incontrati a Milano, è venuto a Natale e dopo 10 giorni c’era l’incontro con l’assistente sociale: io nell’altra stanza fremevo, perchè non potevo essere nella stanza e non sapevo cosa lui diceva di noi. Gabriele è stata la cosa più bella che mi potesse succedere». Poi ha aggiunto: «Mi dispiace essere stata severa quasi come mia mamma è stata con me: ho sempre pensato che lei fosse stata troppo severa. Questo mi dispiace».

Il ricordo del padre e la storia d’amore con Costanzo

Maria De Filippi ha raccontato davvero molte cose della sua vita a Raffaella Carrà. Si è definita una bambina vivace e monella, che ne combinava davvero di tutti i colori. Proprio mentre raccontava la sua infanzia e la sua adolescenza ha ricordato suo padre con queste parole: «Ero pazza di mio padre. Era un po’ cicciottello e io aspettavo che arrivasse la sera per accoccolarmi sulla sua pancia». Su suo marito Maurizio Costanzo ha detto: «È stato bravo ad essere perennemente presente. La sera dell’autobomba? Ricordo che non abbiamo capito nulla, poi gli chiesi di non occuparsi mai più di mafia». Infine ha lanciato una proposta a Raffaella: «Voglio fare Carramba con te. Io ho sempre cercato di ispirarmi al tuo modo di raccontare, era il racconto più efficace che avessi mai visto in televisione». Chissà che il sogno nel cassetto di Queen Mary non diventi realtà?

Leggi anche –> Maria De Filippi, la verità su Milly Carlucci: “Non mi ha mai invitata a Ballando, tutta pubblicità”

Saldo e stralcio e rottamazione ter Agenzia Entrate: ultimi giorni per aderire

Ballando con le stelle, brutto incidente per Nunzia De Girolamo: ecco come sarà costretta ad esibirsi