in ,

Maria Ungureanu news: la salma sarà riesumata

Morte Maria Ungureanu ultime notizie: la salma della bimba morta trovata morta nella piscina di un resort a San Salvatore Telesino (Benevento) il 19 giugno 2016, sarà riesumata. Lo ha deciso la Procura di Benevento che indaga sul caso di presunto omicidio e violenza sessuale, che vede indagati il 22enne rumeno Daniel Ciocan e per concorso la sorella maggiore, Maria Cristina.

Il corpo della bambina Maria Ungureanu è sepolto nel cimitero di San Salvatore Telesino, e con ogni probabilità, stando alle indiscrezioni emerse, dovrebbe essere riesumato il 13 dicembre prossimo. Con ogni probabilità tutto ciò avverrà il prossimo 13 dicembre, avvisati anche i due indagati. Settimane fa in quel resort, luogo del ritrovamento del corpo della bimba, erano stati fatti nuovi accertamenti di natura acustica per verificare se, nella ipotesi che la vittima abbia gridato e chiesto aiuto, fosse stato possibile sentirla.
Potrebbe interessarti anche: Morte Maria Ungureanu, per la difesa dei Ciocan fu il padre ad abusare di lei: intervista esclusiva alla criminologa Ursula Franco

La bambina fu ritrovata morta, senza vestiti, nella piscina del resort. L’esame autoptico rivelò che poche ore prima del decesso la bimba subì violenza sessuale, accertando anche i segni di abusi pregressi. L’ipotesi della procura è che la piccola sia stata gettata in acqua (da chi sapeva che lei non riusciva a nuotare) per essersi ribellata all’ennesimo tentativo di abuso. Tuttavia l’impianto accusatorio è stato ritenuto labile e non sufficiente a motivare l’arresto dei due indagati. Tre i rigetti della richiesta di custodia cautelare in carcere avanzata dalla Procura di Benevento, respinta dal Gip, poi dal Riesame e infine dalla Cassazione.

Morte Maria Ungureanu ultime notizie: Danien Ciocan non andrà in carcere, Cassazione respinge ricorso Procura

La Suprema Corte il 27 ottobre scorso aveva quindi avallato la decisione del tribunale del Riesame di Napoli, che aveva a sua volta accolto la decisione del Gip di respingere  le richieste di arresto per i Ciocan per l’insussistenza di gravi motivi, come richiesto invece dalla Procura convinta della colpevolezza degli indagati. Il perito nominato dalla procura della Repubblica di Benevento, Francesco Introna, dovrà effettuare nuovi accertamenti sul corpo della piccola, a fine di chiarire meglio se sia stata violentata e poi gettata in piscina, dove è morta. Si cercheranno anche eventuali segni di colluttazione sul corpo.

Diretta Chievo Fiorentina

Diretta Chievo – Verona dove vedere in tv e streaming gratis Coppa Italia

Luciana Littizzetto Instagram: felice per l’amica Filippa lancia una frecciata ai Rodriguez