in ,

Maria Ungureanu ultime notizie: fatta affogare perché ribellatasi a tentativo di stupro?

L’avvocato Fabrizio Gallo, ospite di Chi l’ha visto? nella puntata di mercoledì scorso, l’ha confermato: “Dalle analisi dei RIS non risulterebbero tracce biologiche. L’ipotesi più credibile aggiunge è quella che la bambina si sia ribellata ad un tentativo di violenza”. Sul corpo della piccola Maria Ungureanu, la bimba rumena di 9 anni uccisa a San Salvatore Telesino (Benevento) la sera dello scorso 19 giugno, non sarebbe dunque stato ritrovato nessun profilo genetico maschile riconducibile al potenziale assassino.

Ciò significherebbe, per l’avvocato di famiglia, che la vittima, proprio perché ribellatasi a un tentativo di stupro, sarebbe stata gettata nella piscina del resort da qualcuno a conoscenza del fatto che lei non sapesse nuotare, e lasciata affogare.

Mercoledì i Ris hanno fatto un nuovo sopralluogo sulla scena del crimine, nella speranza di poter rilevare nuove tracce e indizi utili alle indagini. Intanto di ora in ora si rafforza la pista investigativa che porta a due giovani ragazzi rumeni visti prima in compagnia della piccola Maria, e a un furgone bianco allontanatosi in tutta fretta dalla zona delle giostrine del paese dove si trovava Maria prima di sparire, poco distanti dal resort dove si è consumato l’omicidio.

Wimbledon streaming

Tennis Wimbledon 2016 programma 8 luglio: ora diretta tv, streaming gratis

Europei atletica Amsterdam 2016, programma gare 8 luglio: orario diretta TV e streaming gratis