in ,

Marilyn Manson a Villafranca: proteste e preghiere contro l’arrivo della star in Italia

Marilyn Manson a Villafranca, il concerto è alle porte: il 26 luglio si avvicina e in occasione del Villafranca Festival ci sarà spazio per il reverendo del rock. Ma non tutti sono felici di questo evento nel Bel Paese: come riportano le fonti locali, infatti, c’è però chi si sta “armando” di rosari e petizioni e ha intenzione di vietare lo spettacolo del cantante. Del resto, Marilyn Manson è sempre stato al centro dell’attenzione  per il suo look satanico e fuori dal comune. I testi delle canzoni, così anticonvenzionali e provocatori, e i continui riferimenti al diavolo e alle pratiche divinatorie, sono un qualcosa che anni fa sconvolgeva e contribuiva ad alimentare il mito intorno a un personaggio.

>>> Tutto sui concerti di Marilyn Manson in Italia <<<

E ancora oggi, nel 2017, quel senso di “apprensione” nei confronti di Marilyn Manson non è completamente svanito. I primi malumori sono iniziati già lo scorso novembre, quando si è saputo che Marilyn Manson avrebbe effettuato due tappe del suo tour in Italia: una a Roma e una prevista per il prossimo 26 luglio a Villafranca che ha fatto sì che iniziassero a essere organizzati gruppi di preghiera e petizioni online.  Ed è così che ha preso piede proprio una raccolta firma online.

>>> Tutto sul mondo della musica <<<

“Manson, io non ci sto”, è il titolo della petizione online e che ha raggiunto quasi 3mila firme contro l’esibizione del reverendo rock al Festival di Villafranca: “Per chi fosse poco a conoscenza di questa figura, spesso ingannevolmente ben presentata dai mass media (…), spieghiamo invece in breve con chi abbiamo realmente a che fare. Si tratta di un individuo che durante i suoi concerti è arrivato a bruciare -più volte- la Bibbia. Esso è certamente il testo sacro assai importante per i cristiani, tuttavia questo testo è anche simbolo di una cultura e di una società. Bruciare tale libro per il suo valore è espressione di una grandissima bassezza morale e di una mancanza di rispetto per le altre persone che culmina nel disprezzo pubblico e spettacolare (cioè solo per il gusto di dare spettacolo, di fare scena) della Bibbia”, questo il motivo per giustificare la petizione contro il concerto di Marilyn Manson. 

Youtube, “See you again” di Wiz Khalifa e Charlie Puth è il nuovo video con più visualizzazioni

Virgin Radio compie 10 anni: programmazione speciale su Italia 1