in ,

Marina Levato Quarto Grado, ultime novità: Alexander Boettcher non era il suo complice?

La trasmissione di Retequatto, Quarto Grado è tornata ad occuparsi della coppia di amanti Martina Levato e Alexander Boettcher, che lo scorso 28 gennaio sono stati protagonisti di una crudele aggressione ai danni di Pietro Barbini, ventiduenne studente universitario, amico della Levato. Alla vittima è stato gettato dell’acido sul viso, provocandogli gravi danni permanenti.

La coppia Levato Boettcher è stata arrestata immediatamente dopo il gesto e adesso la ragazza sta cercando di assumersi tutte le colpe del gesto, per lei è stata richiesta una perizia psichiatrica, per valutare il suo stato di salute, tenuto conto che aspetta anche un bambino di cui il padre è Boettcher. In carcere tra i due vi è anche stato uno scambio di missive, di cui durante la puntata sono stati letti alcuni stralci: “Quando mi hai guardata in tribunale mi hai dato forza”, scrive Martina Levato, “Quando mi hai detto che ero la tua famiglia non è esistito più nessuno”.

Secondo la difesa di Alexander Boettcher, il complice di Martina non sarebbe lui, ma un altro ragazzo, ripreso da una telecamera che si trovava sul luogo dell’agguato e che aveva indosso un piumino giallo, di cui però non si conosce l’identità. Gli inquirenti stanno anche indagando su altre tre aggressioni con l’acido, sembra che una delle vittime avrebbe riconosciuto Martina Levato.

ladri muoiono dopo tentativo di furto

Milano, morti due ladri in fuga: auto si ribalta mentre scappano dopo assalto a bancomat

Il discorso di fine anno 2015 del Presidente Mattarella

Elezione Presidente della Repubblica 2015: Sergio Mattarella chiama a raccolta i deputati siciliani