in

Mario Biondo news, denunciati i genitori: ad accusarli è la vedova Raquel Sanchez Silva ma il Tribunale sorprende

Morte Mario Biondo news: la vedova del cameraman palermitano trovato impiccato alla libreria nella casa di Madrid aveva denunciato i coniugi Biondo, Pippo e Santina, accusandoli di diffamazione. E se Raquel Sanchez Silva in questa battaglia legale aveva avuto la meglio nel primo grado, con la condanna dei genitori di Mario – nel 2016, infatti, Santina D’alessandro e Pippo Biondo erano stati condannati dalla Audiencia Provincial de Madrid a 8 giorni di arresti domiciliari e al pagamento di 3mila euro quale indennizzo nei confronti della donna – ora la situazione si è completamente ribaltata.

mario biondo news pista omicidio

Mario Biondo: la ‘guerra fredda’ fra i genitori e la vedova Raquel Sanchez Silva

Mamma Santina ha infatti reso noto: “È stata notificata ai nostri avvocati tramite Pec la decisione riguardante l’esecuzione in Italia della sentenza di condanna che abbiamo riportato in Spagna, a seguito della denuncia che ha sporto nei nostri confronti per diffamazione sui social Raquel Sanchez Silva. La Corte d’Appello di Palermo ha disposto la sospensione condizionale della pena a noi inflitta. Per quanto riguarda il risarcimento del danno quantificato in euro 3 mila dovrà essere la Raquel Sanchez Silva a procedere direttamente dalla Spagna contro di noi se riterrà opportuno proseguire ulteriormente nella sua azione legale contro di noi”.

Raquel Sanchez Silva ‘sconfitta’ in tribunale: non fu diffamata dalla famiglia Biondo

Il Tribunale di Palermo ha dunque dato ragione a Santina e al marito Pippo Biondo, e alla loro figlia Emanuela, denunciati anni fa dalla showgirl e giornalista spagnola. Tra loro non corre certo buon sangue, com’è noto, per i comportamenti assunti da Raquel subito dopo la morte di Mario, fatti di reticenze ed omissioni, e di totale interruzione dei rapporti con i familiari del marito, trovato morto impiccato in casa in circostanze anomale e mai del tutto chiarite. Raquel credette subito al suicidio, diversamente dalla famiglia Biondo che ha invece ottenuto la riapertura del caso in Italia con l’ipotesi di reato di omicidio volontario a carico di ignoti. Mario Biondo fu trovato senza vita il 30 maggio 2013 a Madrid, 11 mesi prima era convolato a nozze con Raquel, a Taormina. Ora la famiglia attende con ansia l’esito della terza autopsia sulla salma del giovane, che potrebbe portare – secondo quanto rivelano alcune indiscrezioni ufficiose – alla tanto attesa svolta investigativa.

Potrebbe interessarti anche: Morte Mario Biondo news: “Più personaggi coinvolti nella copertura dell’omicidio”

Il Santo del giorno 23 luglio: Santa Brigida di Svezia

Isola d’Elba, esplosione in palazzina: un morto, tre feriti e un disperso