in ,

Mario Bozzoli imprenditore scomparso a Brescia: interrotte le ricerche

Sono state interrotte ieri sera, 15 ottobre, le ricerche di Mario Bozzoli, l’imprenditore 50enne scomparso una settimana fa dalla sua azienda, la Fonderia Bozzoli, sita a Marcheno, in alta Valtrompia, nel Bresciano. La Prefettura di Brescia ha deciso di dire stop alle ricerche dopo i risultati vani delle minuziose indagini condotte senza interruzione all’interno della fonderia dove Bozzoli è stato visto in vita per l’ultima volta e da dove, molto probabilmente, non è mai uscito. Le operazioni di smassamento del materiale ferroso nello stabilimento si sono rivelate dunque inutili: dell’imprenditore è sparita ogni traccia. A niente è valso l’utilizzo nelle ricerche dei cani molecolari.

Senza esito anche la rimozione dei residui delle lavorazioni degli impianti che da sabato girano a regime minimo e le investigazioni condotte anche a Lodrino, paese a una decina di chilometri di distanza dalla fonderia, dove la famiglia di Bozzoli possiede un’abitazione estiva.

Ciò che resta al momento sono le voci di presunti screzi familiari tra l’imprenditore scomparso ed il fratello con il quale gestisce l’azienda di famiglia, e dissidi con un fornitore straniero. Ma si tratta di indiscrezioni al momento non confermate dagli inquirenti.

Ranocchia Calciomercato

Calciomercato Inter ultimissime: Ranocchia, anche il Liverpool su di lui

Raul ritiro New York Cosmos

Raul si ritira: l’ex stella del Real Madrid lascia il calcio a 38 anni