in

Mario Bozzoli news, nipote indagato nei guai: ex fidanzata lo accusa “Voleva uccidere lo zio”

Mario Bozzoli inchiesta bis: è stata sentita dal gip, Lorenzo Benini la ex fidanzata di Giacomo Bozzoli, nipote dell’imprenditore scomparso indagato insieme al fratello Alex ed altri due operai della fonderia di Marcheno, accusati di concorso in omicidio volontario e distruzione di cadavere. La donna ha ripetuto ciò che già riferì nei tre interrogatori precedenti tra il 2015 e la fine del 2017, ovvero che Giacomo Bozzoli odiava suo zio, nonché consocio della fonderia, a tal punto da aver detto di volerlo uccidere. “Sono stata fidanzata con Giacomo fino al 2011 e mi aveva detto che i suoi rapporti con lo zio non erano buoni. Avrebbe voluto ucciderlo, ma per farlo serviva il delitto perfetto”. A riferirlo ai magistrati è Jessica, bergamasca di 27 anni. Insieme ai nipoti di Mario Bozzoli sono indagati Oscar Maggi e Aboagye Akwasi, operai presenti in fonderia quando la sera dell’8 ottobre 2015 l’imprenditore 50enne scomparve.

L’incidente probatorio è durato un’ora ed è servito a ‘cristallizzare’ davanti a un giudice una testimonianza determinante per spiegare il movente del presunto omicidio e che potrebbe valere come prova nel caso gli indagati venissero rinviati a giudizio. “Sembra che il progetto omicidiario durasse da 10 anni”, è un’altra indiscrezione trapelata ieri durante l’audizione. La ragazza interrogata ha anche parlato di quando apprese della sparizione di Mario Bozzoli: “Mia madre mi aveva detto che era sparito il papà di Giacomo. Quando poi mi ha richiamato per dirmi che si trattava dello zio, ho deciso di contattare i carabinieri”. Fu quindi lei, sua sponte, a riferire ai militari ciò di cui era a conoscenza già il 10 ottobre 2015, descrivendo il suo ex, Giacomo Bozzoli, come una persona violenta. “Una volta mi ha fatto finire all’ospedale“.

Tutto sul caso Mario Bozzoli: gli approfondimenti di UrbanPost

caso bozzoli news tracce dna

Intanto il 17 aprile la Guardia di Finanza ha sottoposto a perquisizione la nuova azienda dei Bozzoli, a Bedizzole, le loro case e quella di Oscar Maggi. La proprietà dell’azienda è di Adelio Bozzoli (fratello di Mario) e dei figli Alex e Giacomo. Proseguono inoltre le nuove indagini sulla morte di Giuseppe Ghirardini, l’operaio della Bozzoli scomparso una settimana dopo il titolare e ritrovato morto avvelenato a Case di Viso, in Valcamonica. Le due vicende, infatti, sarebbero collegate.

caso arce news omicidio serena mollicone

Omicidio Serena Mollicone news: sul corpo la prova che inchioda i carabinieri indagati? I Ris tornano in caserma

roger waters concerto milano 17 aprile 2018

Roger Waters, le foto del concerto a Milano il 17 aprile 2018