in ,

Mario Negri Sud: cavie soffocate col gas

Un migliaio di topolini destinati ad essere sottoposti alle sperimentazioni di antitumorali, sarebbero stati soffocati col gas, presso il centro di ricerche “Negri Sud “ di Santa Maria Imbaro in provincia di Chieti. La magistratura ha aperto un’inchiesta dopo la denuncia della Lega Antivivisezione, per i reato di maltrattamento e uccisione di animali. Il Corpo Forestale, su incarico della Procura di Lanciano sta effettuando gli accertamenti necessari.

cavie topi

Pare che gli inquirenti abbiano sequestrato i topi trovati ancora vivi. Il laboratorio del Negri Sud era stato chiuso dopo che il professore Antonio Moschetta si era trasferito a Bari, portando con sé circa 900 topolini, mentre nel centro abruzzese ne sarebbero rimasti un altro migliaio ospitati nello stabulario dei sotterranei dell’istituto.

Il centro Negri stava attraversando una grave crisi economica che non permetteva di mantenere le cavie, quindi è stato dato ordine di uccidere i topolini, soffocandoli col gas. Il provvedimento è stato eseguito parzialmente suscitando orrore e indignazione, soprattutto da parte degli animalisti che hanno denunciato l’aberrazione di quanto accaduto.

Nata e cresciuta in Sicilia. Studi classici e giuridici, lettrice appassionata di poesie e letteratura. Convinta sostenitrice che esiste una seconda possibilità in ogni campo anche per l'Italia.

Asia Argento e il nuovo tatuaggio: 25 ore di lavoro per un gigantesco decoro sul petto

John Terry facebook

Premier League, Chelsea: il rinnovo del capitano dei “Blues” John Terry (Video)