in

Mark Zuckerberg, dopo la figlia Max studia l’intelligenza artificiale su Facebook

Mark Zuckerberg ha appena annunciato su Facebook un altro progetto al quale ha deciso di partecipare nei prossimi mesi dell’anno appena iniziato:
La mia sfida personale per il 2016 è quella di costruire un semplice IA – come Jarvis di Iron Man – per aiutare a gestire la mia casa e il lavoro. Sto pensando di scrivere alcuni pensieri ogni mese su quello che ho costruito e quello che sto imparando. Sono ancora all’inizio del codice, quindi inizierò questo mese con un riassunto sullo stato dell’intelligenza artificiale oggi. L’intelligenza artificiale può sembrare come qualcosa di fantascientifico, ma la maggior parte di noi già utilizza strumenti e servizi ogni giorno che si basano su di essa. Quando si esegue una ricerca vocale sul proprio telefono, […] o utilizzare un tracker fitness per contare i passi, si sta utilizzando forme base di pattern recognition e AI . Sistemi di IA più sofisticati possono già diagnosticare le malattie, guidare auto e cercare in cielo pianeti meglio delle persone. Questo è il motivo perché l’IA è un campo così emozionante – apre tante nuove possibilità per migliorare le capacità umane.

Dopo la nascita della figlia Max, Mark Zuckerberg, si è lasciato prendere un po’ la mano e ha iniziato più di prima a pubblicare sul social network di sua invenzione momenti di vita quotidiana con il pargolo. Il CEO di Facebook ha inoltre pubblicato, lo scorso mese, un post per annunciare a tutti gli utenti la decisione presa per il 2016, ovvero quella di donare 45 milioni di dollari, ovvero il 99% delle azioni di Facebook in beneficenza.

Si può insegnare IA a fare un sacco di cose in questo modo. Per esempio, possiamo insegnare una IA a rilevare tutti i volti dei vostri amici […], riconoscere discorso di averlo ascoltare migliaia di ore di discorsi nel corso della storia, mentre anche mostrarla trascrizioni di quanto è stato detto. Si può insegnare una IA per la diagnosi del melanoma, mostrando che migliaia di foto di tumori. […]. Quest’anno, insegno alla mia semplice intelligenza artificiale a riconoscere i modelli. L’apprendimento non supervisionato è l’obiettivo del nostro team di ricerca d’intelligenza artificiale, e rimane una sfida importante per l’intera comunità di ricerca AI”, ha spiegato Zuckerberg sul social network.
Quale saranno i progressi fatti dall’azienda? Per ora il progetto rimane top secret ma, come ci ha suggerito lo stesso Zuckerberg, meglio tenere d’occhio i suoi status dei prossimi mesi.

Photo Credit: Shutterstock.com

Uomini e Donne Luca Rufini lascia Anna Tedesco

Uomini e Donne Trono Over: Luca Rufini lascia Anna Tedesco

Amedeo Barbato Instagram: l’ex tronista contro Uomini e Donne? Le sue parole