in

Mark Zuckerberg e le password di Facebook, Instagram e Twitter: ecco cosa hanno scoperto gli hacker

Una storia paradossale ed al limite del tragicomico. Alcuni hacker sono riusciti a violare i Social Network di Mark Zuckerberg. Il famoso co-fondatore di Facebook ha subito un attacco da parte di un gruppo che si fa chiamare OurMine. Gli hacker sono riusciti a violare i profili LinkedIn, Twitter, Pinterest e Instagram del Ceo di Facebook. Ma il paradosso si aggrava ancora di più scoprendo il modo con cui i pirati sono riusciti ad impossessarsi degli account di Zuckerberg.

CLICCA MI PIACE ALLA PAGINA FACEBOOK DI URBAN TECH E RIMANI SEMPRE AGGIORNATO

Il celebre co-fondatore di Facebook avrebbe infatti reso molto semplice la vita di “OurMind“, utilizzando una password semplicissima per tutti i Social: dadada. Stando a quanto scrivono gli hacker, la parola d’accesso utilizzata da Zuckerberg sarebbe stata scoperta assieme ad altre 100 milioni dal social LinkedIn nel 2012: un furto di cui abbiamo saputo solo poche settimane fa e di cui abbiamo già parlato.

Ma oltre al danno si aggiunge la beffa. Il gruppo di hacker, una volta violato il profilo Twitter del Ceo Facebook, hanno scritto un cinguettio “Hey @finkd, eri nel database di LinkedIn con la password ‘dadada’“. Fortunatamente tra i vari social hackerati si è salvato il profilo Facebook di Mark Zuckerberg. La fonte di questa incredibile notizia arriva direttamente dalla testata Engadget.

Photo Credits: shutterstock.com

Giampiero Ventura Nazionale allenatore

Nazionale, Giampiero Ventura è il nuovo Ct dell’Italia: i dettagli dell’accordo

Migliori smartphone sotto i 200 euro

Migliori smartphone sotto i 200 euro giugno 2016: Samsung Galaxy J3 e A3, Huawei P8 Lite, Elephone P7, Honor 5X