in ,

Mark Zuckerberg è morto: Facebook in allarme, ma era uno sbaglio

Gli utenti di Facebook e gli estimatori del creatore del famoso network, Mark Zuckerberg, possono tirare un respiro di sollievo, dopo che si è chiarito che un fastidiosissimo bug ha fatto credere che molti utenti e lo stesso Mark Zuckerberg erano morti, ma che in realtà si trattava solo di una “falla”. Il bug ha colpito la piattaforma, pubblicando sul profilo di moltissimi utenti, compreso quello di Mark Zuckerberg, un banner commemorativo.

Ancora non si ha il resoconto di quanti utenti siano stati coinvolti, ma pare che l’increscioso problema abbia riguardato oltre 2 milioni di iscritti. Per molte persone nella cui bacheca è apparso il banner è stato un vero e proprio problema, perché si sono dovute affrettare a dimostrare che erano in vita e stavano bene. Facebook è corso ai ripari nel giro di poco, scusandosi per l’accaduto. Una volta chiarita tutta la vicenda sul web sono esplosi i commenti ironici con riferimenti persino al neo eletto presidente degli Stati Uniti, Donald Trump.

Una “falla” di pochi minuti ha creato un caos generale portando a riflettere su quanto i social network, specie quelli con milioni di iscritti, possano influenzare la vita delle persone. Molti utenti hanno pensato che alcuni loro amici fossero morti, e in molti, di contro, hanno dovuto sopportare l’affanno di tranquillizzare i propri cari.

Foto: Mark Zuckerberg Facebook

Nata e cresciuta in Sicilia. Studi classici e giuridici, lettrice appassionata di poesie e letteratura. Convinta sostenitrice che esiste una seconda possibilità in ogni campo anche per l'Italia.

Ultime notizie Napoli calcio, Mertens: “Spero di firmare il rinnovo a breve”

superluna novembre 2016 terremoti

Superluna novembre 2016 e terremoti: il fenomeno tra bufale e falsi miti