in ,

Marsala, paziente muore al pronto soccorso: 9 indagati

In questa calda estate continuano i casi di mala sanità, una piaga del nostro Paese che non sembra aver fine. Questa volta il dramma si è consumato a Marsala, in provincia di Trapani.

All’ospedale Paolo Borsellino Nicolò Giacalone, 65 anni, è morto dopo essere stato trasportato al pronto soccorso lunedì mattina da un’ambulanza a seguito di una forte febbre. Il paziente sarebbe deceduto dieci ore dopo a causa di una pressione molto bassa. Gli era stato assegnato il codice verde, ed è stato visitato solo dopo due ore.

E’ stata la figlia dell’uomo a sporgere denuncia indignata dal comportamento del personale dell’ospedale, sono infatti nove le persone indagate per il caso tra medici e infermieri. “Lo spettacolo era a dir poco disgustoso: infatti, si notava che tutti ridevano allegramente mentre un uomo, non si sa se medico o infermiere, teneva in grembo una sua collega mentre era seduto su una sedia e la abbracciava e toccava affettuosamente dicendo che tra colleghi ciò è normale. Gli altri ridevano fragorosamente”. Così ha dichiarato la donna nella querela.

Ma la direzione del nosocomio ha deciso a sua volta di querelare i familiari del defunto:”La figlia del paziente aveva aggredito prima verbalmente e con ingiurie diversi sanitari, e fisicamente la anestesista che ha presentato denuncia per aggressione e maltrattamenti, mentre altri sanitari preannunciano querela per diffamazione e diffamazione a mezzo stampa. Ben nove tra medici e personale del comparto hanno assistito il paziente durante il ricovero, con professionalità, rimanendo sereni nonostante i comportamenti dei familiari”.

Offerte di lavoro per animatori

Offerte di lavoro all’estero per laureati in Giurisprudenza e Scienze politiche: le occasioni di agosto 2015

Riforma pensioni 2016 news

Riforma pensioni 2015 news pensione anticipata col sistema contributivo: con quali requisiti, età e penalizzazioni?