in

Massaggi in spiaggia, è allarme: “Sono dannosi per la salute”

I massaggi fatti dai massaggiatori abusivi in spiaggia sono dannosi: ad affermarlo è la Cna, Confederazione nazionale dell’artigianato, che mette in allerta tutti coloro che sono soliti approfittare dei servizi offerti dagli pseudo massaggiatori che esercitano abusivamente sulle spiagge italiane.

Dopo anni in cui si metteva in allerta dai massaggiatori abusivi presenti sulle spiagge del Belpaese, gli artigiani lanciano l’allarme sottolineando la pericolosità di ricevere un massaggio da persone non qualificate: “I massaggiatori abusivi passano dal trattamento di una persona all’altra senza lavarsi nè disinfettarsi le mani – spiega in una nota l’associazione – . In questo modo possono trasmettere malattie cutanee: è come se si camminasse senza protezione sui bordi di una piscina o di una doccia sporca. Ma non solo. I prodotti utilizzati dagli abusivi sono di scarsa qualità. I contenitori delle creme, infatti, non hanno etichette che specificano gli ingredienti, in questo modo potrebbero provocare reazioni allergiche o, ancora peggio, problemi gravi alla pelle”. L’associazione sottolinea inoltre ad Adnkronos come massaggiatori improvvisati potrebbero causare “contratture, lussazioni e fratture a tutti quei clienti che soffrono di patologie ai nervi, muscoli e ossa”.

Insieme alle problematiche legate alla salute, il problema riguarda ovviamente anche i professionisti che si vedono “strappare” il lavoro da persone poco qualificate: per questi motivi, la Cna ha proposto al Ministero della Salute una campagna di sensibilizzazione – da redarre anche in lingue straniere – per mettere in allerta turisti e cittadini presenti sulle spiagge italiane.

bonus bebè 2016, bonus bebè 2016 istruzioni, bonus bebè 2016 inps, bonus bebè 2016 requisiti, bonus bebè 2016 scadenza, bonus bebè 2016 domanda,

Bonus Bebè 2016: istruzioni, Inps, requisiti, scadenza, domande per non perdere la mensilità

giorgia libero morta

Giorgia Libero è morta: aveva raccontato sul web la sua lotta contro il cancro