in ,

Massimo Boldi shock su moglie morta: “La sento in casa, lampada si accende da sola

Marisa, la moglie di Massimo Boldi, è scomparsa da 11 anni dopo una lunga malattia, ma il suo ricordo è ancora vivido nella mente e nella vita dell’attore. Un ricordo che si materializza in episodi alquanto singolari, come raccontato dallo stesso Massimo Boldi in un’intervista al settimanale “Vero”: “Ancora oggi c’è una lampada alogena nella mia stanza che a volte, verso le 5.30 del mattino inizia ad accendersi con una luce fievole e poi si spegne e si riaccende. E io sento la presenza di Marisa”.

Ricorda i momenti della tragedia che lo ha colpito tanti anni fa, e benché si sia ormai rifatto una vita con una nuova compagna, l’attore ‘sente’ la presenza della moglie in casa: “Quando è scomparsa è stata una tragedia. Soprattutto per le mie tre figlie, per le quali era un riferimento. Ho perso il ramo principale della mia vita e ho dovuto fare da padre e da madre, un compito molto difficile da svolgere, anche a causa del mio lavoro”.

Già in altre occasioni Boldi raccontò di avere contatti con l’aldilà e di riuscire a vedere il volto della moglie: “I primi tempi, dopo la morte di Marisa, vedevo una figura bianca davanti a me: aveva il volto di mia moglie”, ha detto, ospite del programma di Rete 4, “La Strada dei Miracoli”, condotto da Safiria Leccese.

Temptation Island 2 gossip: polemiche su Teresa e Salvatore, saranno squalificati?

pomeriggio 5

Temptation Island 2: Salvatore e Teresa festeggiano insieme i cinque mesi di fidanzamento