in

Massimo Di Cataldo indagato per procurato aborto: per la Millacci “un tipo irascibile”

Massimo Di Cataldo indagato per procurato aborto. Ciò è quanto emerge dagli ultimi sviluppi sul caso Di Cataldo: il cantautore è stato accusato dalla moglie Anna Laura Millacci di ripetuti maltrattamenti e violenza domestica. Nella lunga lettera di denuncia pubblicata su Facebook, la Millacci ha raccontato dei lunghi anni di matrimonio e di terrore vissuti al fianco di Massimo, “un tipo irascibile che scatta per nulla”, lo ha definito la donna durante l’interrogatorio.

anna laura millacci

Proseguono le indagini, volte ad accertare la testimonianza della Millacci. Gli investigatori starebbero effettuando una perizia tecnica sulle foto pubblicate dalla donna su Facebook, al fine di stabilirne l’autenticità e la compatibilità delle immagini con l’età del feto. Anna Laura Millacci ha infatti denunciato il marito per aver determinato l’aborto del loro bambino a causa delle ripetute percosse: “Sono stata picchiata e ho abortito per una stupidaggine: mi ha dato due ceffoni durante una lite per futili motivi“, ha raccontato la Millacci agli investigatori.

La Procura ha proceduto ad acquisire la documentazione medica della donna che attesta l’avvenuto aborto. Intanto continua a difendersi Massimo Di Cataldo, anch’egli ascoltato dal pm Eugenio Albamonte. Vi sarebbe inoltre la testimonianza della baby sitter della figlia della coppia, che sarà molto presto ascoltata dagli investigatori. Durante l’interrogatorio, Anna Laura Millacci ha spiegato di aver reso pubblica la sua storia per essere creduta da amici e familiari, a suo dire “manipolati da Massimo”.

nascita royal baby

Kate Middleton ha partorito il royal baby: l’Inghilterra ha il suo futuro re

Elio e le Storie Tese contro i Club Dogo: è guerra di volgarità su Twitter