in ,

Massimo Di Cataldo picchiò la compagna, nuovi testimoni inchiodano il cantante

Si fa sempre più ricco di testimonianze ed accuse il caso Massimo Di Cataldo. Il cantante è stato accusato dall’ex compagna Ana Laura Millacci di averla picchiata ripetutamente e di aver provocato l’aborto del loro bambino. Se fino a qualche tempo fa era soltanto la parola della Millacci contro quella di Di Cataldo, adesso si aggiungono nuovi testimoni a favore della donna che incastrerebbero una volta per tutte il cantante.

anna laura millacci

I testimoni, interrogati dagli inquirenti, hanno confermato la versione della Millacci sostenendo di averla vista il giorno del presunto pestaggio, il 18 giugno scorso, con il viso segnato e in un evidente stato di disperazione: “La sera Ana Laura ha partecipato ad un party al Fleming e sappiamo che per farlo è ricorsa a trucco e cerone per coprire i segni delle percosse”. Un altro testimone ha aggiunto: “Il pomeriggio piangeva a dirotto ed era piena di lividi. I segni degli schiaffi erano evidenti”. I testimoni sarebbero alcuni amici e conoscenti della Millacci.

In settimana avrà luogo la perizia: un medico legale nominato dalla Procura visiterà la donna per accertare la compatibilità di eventuali segni sul suo corpo con le foto postate su Facebook qualche mese fa. Ana Laura Millaci ha infatti denunciato l’ex compagno mediante la pubblicazione delle sue immagini risalenti al giorno del pestaggio, nelle quali appare con il volto tumefatto e mostra i segni dell’avvenuto aborto.

Seguici sul nostro canale Telegram

Stasera in diretta Tv: Le tre rose di Eva 2 e L’era glaciale 3

Invecchiamento: dipende (anche) dai geni della madre