in ,

Matisse a Torino, a Palazzo Chiablese dal 12 Dicembre: prezzi e orari della mostra

“Fauves” ovvero belve/selvaggi che diedero vita al “fauvismo”, una corrente artistica sviluppatasi nei primi anni del Novecento di cui maggior rappresentate è stato Matisse: opere dell’autore e di artisti a lui coevi saranno in mostra a Torino, a partire dal 12 Dicembre prossimo, in “Matisse e il suo tempo”.

Quello che è stato definito il Secolo Breve è stata la culla di molte correnti artistiche, molte delle quali caratterizzate da un particolare utilizzo del colore e delle pennellate: se in Italia un chiaro esempio ne è stato il Futurismo, in Francia si è sviluppato quello che è stato definito “Fauvismo”. Maggior rappresentate di questo movimento fu il celeberrimo Henri Matisse che, sulla scuola dei post impressionisti e segnato dagli studi con Russel, mostrò per la prima volta le sue opere durante il Salon d’Automne del 1905: a 110 anni di distanza da quel primo assaggio di colori forti con “Finestra aperta” e “Donna col cappello”, Matisse torna con una grande mostra a Torino.

Dal 12 Dicembre sino al 15 Maggio 2016, Palazzo Chiablese ospiterà ben 50 opere di Henri Matisse e 47 di artisti a lui contemporanei quali Picasso, Renoir, Bonnard, Modigliani, Miró, Derain, Braque, Marquet, Léger: tutte le opere sono provenienti dal Centre Pompidou. La mostra, che ha come scopo quello di contestualizzare l’arte di Matisse grazie al confronto con quella delle sue amicizie, sarà visitabile il Lunedì dalle 14.30 alle 19.30, dal Martedì alla Domenica dalle 9.30 alle 19.30 ad eccezione del Giovedì, giorno in cui la mostra chiuderà alle 22.30.

Garcia esonero

Roma BATE Borisov, i convocati di Garcia: sorpresa Gervinho, torna Salah

Castelli d'inverno in Italia

5 castelli bellissimi in Italia da visitare in inverno