in ,

Matteo Renzi: gli hacker hanno attaccato il suo sito

Ieri pomeriggio l’account Twitter @DAD_RenziHack di Matteo Renzi ha messo online un blocco di dati riservati (in gergo, dump) sottratti, con una violazione informatica, al sito del leader del Pd, matteorenzi.it. Non è la prima volta che Anonymous prende di mira il nuovo leader del Pd Matteo Renzi. Sta di fatto che sono stati violati e pubblicati alcuni dati degli utenti registrati sul sito social.matteorenzi.it, compreso un file intitolato “donatori” con molti nomi di sostenitori del sindaco di Firenze che avevano contribuito alla campagna donando on line. Sull’attacco sta già indagando la polizia postale.

Matteo Renzi

Lo staff del sito comunque, a fronte di questa violazione della privacy di migliaia di utenti, a causa della quale le password di accesso alla piattaforma sono state rese pubbliche, consiglia gli utenti di sostituirle con delle nuove per maggiore sicurezza, nel caso in cui le stesse venissero utilizzate per altri servizi. Nessun dato di accesso agli account Facebook e Twitter degli utenti è stato sottratto; nessun dato relativo alle carte di credito dei donatori è stato violato, non essendo registrato in alcun modo all’interno del sito web. Annunciato da tempo, l’attacco degli hacker al sito si è rivelato una violazione dati in piena regola, condotta attraverso una semplice Sql injection, il sistema più diffuso per scaricare informazioni da un database sfruttando una sua falla. Avvenuto probabilmente intorno al 13 dicembre, quando Dot Media  la società che gestisce il sito di Renzi – aveva denunciato di essere stata attaccata, inizialmente pareva essere un falso allarme, un semplice DDoS che punta a mandare offline un sito, e non a trafugarne dati.  Ma così non è stato.

Un fenomeno, questo, che non stupisce affatto se si considera l’attuale situazione italiana di malessere e di contestazione della classe politica italiana, fortemente delegittimata e avversata dai cittadini. Anche gli hacktivisti, quindi, respirano l’aria della penisola.

 

Seguici sul nostro canale Telegram

Natale e S. Stefano col maltempo sulla Penisola mentre in Inghilterra e USA la situazione meteo è drammatica

Toby e Lucky, la storia di Natale di due cani a Pistoia