in ,

Matteo Salvini a Bologna l’8 novembre: si temono disordini, Piazza Maggiore blindata

Alta tensione a Bologna per l’arrivo di Matteo Salvini, in programma domenica 8 novembre. Il leader del Carroccio calcherà il palco in Piazza Maggiore insieme a Giorgia Meloni (Fratelli d’Italia) e Silvio Berlusconi (Forza Italia) per un comizio in vista delle Comunali del 2016.

La presenza dei tre leader di Centrodestra rende altamente incandescente l’atmosfera, soprattutto alla luce delle dichiarazioni di Salvini – “Ho invitato Berlusconi e Meloni perché convinto che la maggioranza degli italiani non è di sinistra” ha detto ieri pomeriggio ospite di L’Arena – che ha anticipato l’evento parlando di “100mila militanti” attesi da tutta Italia. La città sarà super blindata per l’occasione in vista della annunciata mobilitazione anti-leghista dei centri sociali e di tutto il mondo antagonista.

Durante la giornata sono infatti previsti cortei e proteste “antifasciste” in varie strade e piazze di Bologna, preannunciate da striscioni e scritte in zona universitaria e del Pratello. Non mancano slogan ed insulti rivolti al leader della Lega Nord che fanno temere una giornata di scontri e disordini. Notevoli le misure di sicurezza che saranno allestite il 9 novembre a Bologna: si parla di accessi sbarrati in Piazza Maggiore ed un presidio di polizia e carabinieri in vari punti di accesso ad essa.

Vasyl Pryima in campo contro l'Inter

Calcio Torino notizie: Vasyl Pryima in campo contro l’Inter

Grande Fratello 14, intervista esclusiva a Giovanni Angiolini: “A Giulia Salemi serviva pubblicità”