in

Matteo Salvini da bambino: dall’album dei ricordi del leader della Lega

«Mi spiace di aver conosciuto una persona diversa da quella con cui ho lavorato per più di un anno, facendo il suo vice, sostenendolo, difendendolo dagli attacchi. E invece lui mi ha riservato una sequela di insulti che neanche la mia prof. di filosofia al liceo mi aveva destinato», ha detto ai microfoni di Lavori in corso su Radio Radio Matteo Salvini, parlando del premier Giuseppe Conte. Una battuta che suscita una certa curiosità: com’era il leader della Lega dietro ai banchi di scuola? Prima di entrare in politica? Che volto aveva il Salvini bambino?

Matteo Salvini da bambino: dall’album dei ricordi del leader della Lega

A poche ore dal confronto con Matteo Renzi a “Porta a Porta”, è difficile immaginare la Lega Nord senza Salvini, parimenti Salvini lontano dalla Lega (un po’ come la storia dell’uovo e della gallina). Anche perché l’ex ministro dell’Interno ha fatto il suo debutto in politica nel 1990, ben 29 anni fa. Nato a Milano nel 1973, Salvini è figlio di un dirigente d’azienda e di una casalinga. Nel suo sangue scorre anche quello dell’Emilia Romagna: ha, infatti, una nonna originaria di Modena. Al pari di Matteo Renzi, Salvini da ragazzino era appassionato di quiz (ha partecipato a 15 anni a Doppio slalom di Corrado Tedeschi vincendo 900mila lire) e di televisione (nel 1993 è apparso ne Il pranzo è servito di Davide Megnacci). L’aria da furbetto lo ha sempre accompagnato, come si può notare in questi scatti che lui stesso ha fatto inserire in un video caricato su YouTube il 3 marzo 2018, dal titolo “Un grazie con… Salvini bambino! Domenica vota Lega”. Ora quale fosse il legame tra l’infanzia e la politica difficile dirlo, vero è però che è sorprendente curiosare nell’album di famiglia del milanese.

La passione per la politica

Salvini col grembiulino, in vacanza in montagna e al mare, da adolescente. Salvini novello “Zorro”, Salvini pescatore. Prima di diventare segretario della Lega Salvini ha frequentato il Liceo Classico Alessandro Manzoni del capoluogo lombardo, dove si è diplomato nel 1992 con 48/60. Si è iscritto poi all’Università degli Studi di Milano (dapprima a Scienze Politiche, poi alla facoltà di Storia) senza però conseguire la tanto agognata laurea. Nel frattempo Salvini per mantenersi ha lavorato presso un fast food (un po’ come Luigi Di Maio), poi la decisione di lasciare gli studi per dedicarsi anima e corpo alla sua grande passione: la politica. E non è finita qui: Salvini è anche giornalista. Ha lavorato come cronista per il quotidiano la Padania e ha collaborato con l’emittente radiofonica leghista Radio Padania Libera, di cui poi è diventato direttore.

leggi anche l’articolo —> Matteo Salvini: età, altezza, peso, vita privata e carriera del leader della Lega

 

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di "UrbanPost". Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 riceve il riconoscimento di "Laureato Eccellente" per il suo percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly", “SuccedeOggi" e “LuxGallery”. Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

Cecilia Rodriguez Instagram, la spallina scende e i followers impazziscono: «La fine del mondo!»

Giorgia Caldarulo Instagram, posa sensuale e completino intimo: «Da infarto»