in

Matteo Salvini e il boomerang spalmato di Nutella

Mattina di Santo Stefano con incidente mediatico per l’onnipresente ministro dell’Interno Matteo Salvini. Mentre a Catania migliaia di cittadini erano in apprensione per la scossa di terremoto della notte e a Pesaro si commentava con sgomento l’efferato omicidio del fratello di un collaboratore di giustizia avvenuto la sera di Natale, Salvini condivideva un momento di vita casalinga all’insegna della serenità e della… Nutella. Che c’è di strano, si chiederà qualcuno. Il leader leghista ci ha abituato ai suoi post intimistici, pensati per avvicinare sempre più la figura del “Capitano” al suo popolo. Salvini “uomo della porta accanto” prima di essere ministro. Solo che capita di sbagliare il momento. Forse ci vorrebbe più cautela, ma è una parola che al leader della Lega piace davvero poco.

Già, perché i commenti al post  Facebook di Matteo Salvini delle 9:36 con pane e Nutella mentre gravi fatti di cronaca incrinavano il clima delle feste natalizie sono stati migliaia e certo non benevoli. Insomma, un bel boomerang mediatico per il ministro degli Interni onnipresente sui social. “Il mio Santo Stefano comincia con pane e Nutella, il vostro?” scrive Salvini su Facebook. “La nostra giornata è iniziata con il terremoto. Grazie per la solidarietà”, è uno dei primi commenti, pubblicato da Tea di Catania. “Un ministro, degno di essere chiamato tale, non può esordire con una foto del genere la mattina seguente un terremoto che ha distrutto abitazioni e creato feriti. Sei un Buffone!!!!” rincara la dose un’altra utente di Catania. C’è anche chi difende l’uscita “naif” di Salvini, ma le argomentazioni sono a dire il vero un po’ deboli. “Ma non pensate minimamente che magari, dopo aver mangiato sto famoso pane e nutella, verrà là in Sicilia?” scrive qualcuno. Altri fanno invece notare ai catanesi che se stanno su Facebook a commentare non sono poi così spaventati.

E Salvini che dice? Al momento non si sa se sia in partenza per Catania, ma tutto lascia presumere che si recherà presto nel capoluogo etneo. Per il momento il ministro dell’Interno ha pubblicato un post Facebook “riparatorio”, elogiando il lavoro dei Vigili del Fuoco a Catania e rassicurando sulla sua attenzione. ‪”Vi terrò aggiornati, un pensiero agli sfollati e onore ai pompieri!” ha scritto, ma non sono mancati ancora una volta i commenti polemici che ricordavano il post con pane e Nutella. C’è chi ha ricordato come in questo momento più che alla Nutella di Salvini dovremmo pensare ad essere solidali con chi sta vivendo una situazione bruttissima: “Siete davvero folli! Solidarietà agli amici siciliani da L’Aquila!”, scrive Valeria dal capoluogo abruzzese.

Resta però la “macchia” del post mattutino a rovinare la giornata del ministro onnipresente sui social. Insomma, a furia di bazzicare i marciapiedi di Facebook a volte anche al “Capitano” può capitare di pestare una m… ah no, scusate era Nutella.

Written by Andrea Monaci

47 anni, fondatore e direttore editoriale di Urbanpost.it Ha iniziato la sua carriera con la cronaca locale, ma negli ultimi 20 anni si è occupato principalmente di lavoro, criminalità organizzata e politica. Ha scritto, tra gli altri, per il "Secolo XIX" e "Lavoro e Carriere". Quando non lavora le sue passioni sono la musica rock, i cani, le vecchie auto e la buona cucina.

Capodanno 2019 in Sicilia: Palermo, Catania, Messina, gli eventi da non perdere

Emma Marrone Instagram: gli outfit aggressivi della cantante