in ,

Matteo Salvini elogia Benito Mussolini: “Tante cose buone in 20 anni”

Matteo Salvini tesse le lodi di Benito Mussolini, e lo fa ai microfoni della trasmissione radiofonica “La Zanzara”, su Radio 24. “Mussolini fece tante cose buone in vent’anni prima delle leggi razziali e dell’alleanza con Hitler”, queste le parole del leader della Lega Nord in merito alle politiche volute dal Duce prima della ‘deriva’ filonazista. Salvini ha elogiato misure quali l’introduzione della pensione di reversibilità: “La previdenza sociale l’ha portata lui, non l’hanno portata mica i marziani!”.

Quelle del leader del Carroccio suonano come parole al miele, che rievocano le non tanto lontane dichiarazioni di un altro leader di centrodestra: Silvio Berlusconi. L’ex Cavaliere nel 2013, in occasione della Giornata della Memoria, a Milano infatti dichiarò: “Il fatto delle leggi razziali è stata la peggiore colpa di un leader, Mussolini, che per tanti altri versi invece aveva fatto bene”.

Al tempo Berlsuconi quasi arrivò a ‘giustificare’ la scelta di Mussolini di allearsi con Hitler, ricevendo molte critiche per le sue affermazioni: “È difficile mettersi nei panni di chi decise allora, ma certamente il governo di allora per timore che la potenza tedesca vincesse, preferì essere alleato alla Germania di Hitler piuttosto che opporvisi”.

Nel suo intervento, Matteo Salvini ha poi lanciato un duro attacco all’ex ministro Elsa Fornero“Sulle pensioni Mussolini ha fatto meglio della Fornero”, ha tuonato, “La Fornero è il peggio del peggio: una legge infame e quando andremo al governo la faremo processare per alto tradimento del popolo che le ha pagato lo stipendio”.

Attacchi di panico processi chimici cervello

Attacchi di panico: quali sono i processi chimici che li attivano?

Colmo-Hum paese piccolissimo

La città più piccola del mondo è Hum: storia e curiosità, dalle mura medievali alla “biska”