in

Matteo Salvini cancellato tweet contro Topolino: ecco cosa è successo

Non capita troppo spesso che dall’account di Matteo Salvini venga rimosso un tweet, ma come si dice? Fatta la regola, trovata l’eccezione. Ed ecco che la sera del 18 luglio 2019 viene fatto sparire un post ‘scomodo’. Di che si tratta? E soprattutto perché? È doveroso fare un passo indietro.

Matteo Salvini tweet contro Topolino: la replica memorabile di uno sceneggiatore Disney

Matteo Salvini era in televisione, ospite a “Fuori dal coro“, il programma di Rete 4 di Mario Giordano. Ad un certo punto il giornalista ha chiesto: «Oggi sono uscite delle nuove notizie, una nuova trance dell’inchiesta de L’Espresso che si dice che le trattative sarebbero andate avanti, l’ha vista?». E il Ministro dell’Interno ha replicato: «No, preferisco Topolino a L’Espresso onestamente!». In contemporanea è apparso il tweet che ha ripreso la medesima battuta del leader della Lega postato proprio sul profilo di Salvini. Alla dichiarazione non troppo simpatica è arrivata immediatamente la risposa di Roberto Gagnor, sceneggiatore Disney che scrive fumetti per Topolino dal 2003: «Allora ci legga. Nelle nostre storie troverà cose interessanti: fantasia, cultura, tolleranza, apertura verso gli altri, coerenza, universalità!». Come replicare? Meglio cancellare il tweet «incriminato» e, non trattandosi di un contenuto ‘offensivo’ possiamo pensare tranquillamente che a rimuoverlo sia stato o Salvini in persona o il suo staff e non Twitter stesso.

Si tratta di un fake?

Peccato però che qualcuno avesse già screenshottato l’accaduto. Un fatto che ha diviso: da un lato i sostenitori che hanno cercato di difendere il proprio capitano, scrivendo che si trattava di un profilo fake (in realtà la spunta blu accanto al nome, come si può vedere dalla foto in alto, smentisce questa tesi!), dall’altro utenti che senza mezzi termini hanno parlato dell’ennesima figuraccia del leader della Lega. Ma se i vari screen non fossero veritieri? David Puente, giornalista di ‘Open’, ha con cura analizzato la situazione e ha spiegato punto per punto perché c’è motivo di credere che non ci sia dietro alcun complotto ai danni di Salvini. La prova inconfutabile? Il tweet di Roberto Gagnor (@RGagnor) con il quale c’è la replica all’account del ministro dell’Interno Matteo Salvini. Insomma non ci sarebbe alcun dubbio: si tratta proprio del profilo del Ministro dell’Interno. Anche in questo caso forse si è persa un’occasione per tacere.

leggi anche l’articolo —> Francesco Saverio Borrelli, Vittorio Sgarbi: «Stava a Di Pietro come la Treccani sta a Topolino!»

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di "UrbanPost". Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 riceve il riconoscimento di "Laureato Eccellente" per il suo percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly", “SuccedeOggi" e “LuxGallery”. Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

Forlì, incendio in un capannone: fumo visibile a chilometri di distanza

Porta di Roma, incidente mortale in via Carmelo Bene: morto 27enne