in

“Mattino 5”, intervista a Silvio Berlusconi: una sola Camera e dimezziamo i Parlamentari

Silvio Berlusconi è un fiume in piena nell’intervista che ha rilasciato a Claudio Brachino per “Mattino 5”. Parla della Convenzione per le riforme che secondo l’ex Premier è tutto tempo perso perché non è prevista dalla nostra Costituzione. E questo comporterebbe  dei tempi di approvazione che allungherebbero il percorso per il cambiamento. Prosegue e propone, invece, di seguire le procedure dell’art. 138 della Costituzione, ovvero del Parlamento stesso, in maniera che, nel più breve tempo possibile, si possa arrivare ad un vero ed urgente cambiamento, per evitare che ci possa essere un referendum, con una maggioranza di almeno due terzi… Berlusconi ricorda che: la Convenzione è nata come proposta di Bersani e confermata dal rapporto dei cosiddetti saggi, mentre l’attuale presidente del Consiglio Enrico Letta, l’ha esposta, in Parlamento,  nel suo discorso d’insediamento.

Berlusconi Mattino 5

A “Mattino 5”, il Cavaliere ha  parlato anche della necessità che le forze politiche facciano il massimo sforzo per il Paese, sottolineando di nuovo l’importanza del momento storico che si sta attraversando con questo governo delle larghe intese. Per questo le riforme sono così urgenti: per rendere l’Italia governabile e per farlo basta osservare alcuni punti:

1)    si devono dare al Presidente del Consiglio gli stessi poteri degli ‘altri colleghi’ delle democrazie occidentali, come la possibilità di nominare i ministri.

2)    serve la decretazione d’urgenza che dia un tempo preciso  per l’approvazione.

3)      serve una sola Camera per approvare le leggi entro 190 giorni.

4)     serve il dimezzamento dei parlamentari.

Ci vuole un altro meccanismo per l’elezione dei componenti della Corte costituzionale e bisogna far fronte, quanto prima, al cambiamento per l’elezione diretta del Capo dello Stato.

Roma-Chievo: clamorosa simulazione di De Rossi (video)

Manchester United Old Trafford Frank Lampard

Manchester United: Ferguson lascia a fine stagione