in ,

Maturità 2014, prima prova: le possibili tracce del tema

Maturità…t’avessi preso prima. Come da tradizione l’avvicinamento inesorabile dell’esame conclusivo del ciclo di studi superiore si abbina ai pronostici sulle possibili tracce dell’eleborato d’italiano con cui gli studenti si metteranno alla prova il 18 giugno 2014.

papa francesco stamina iene

Come ha dimostrato la comparsa – assolutamente inaspettata – dell’intellettuale contemporaneo Claudio Magris tra le tracce dello scorso anno, la prima prova è un arcano sempre più insondabile. Ecco perché l’ipotesi di Gabriel Garcia Marquez recentemente scomparso viene considerata dai più come troppo scontata.

Tra i nomi più probabili per l’analisi della prima prova, ci sarebbero invece Pirandello (che non compare dal 2003), Saba (dal 2000), Pascoli, Quasimodo, Pasolini. Pare invece che Montale, Dante, Svevo, Primo Levi e Pavese difficilmente possano essere riproposti perché sottoposti all’attenzione degli studenti negli ultimi anni.

Quali le possibilità per chi preferirà cimentarsi nel saggio breve? Ancora più incognite, considerando i numerosi ambiti – socio-economico, storico-politico, artistico-letterario e tecnico-scientifico – che prevede la sola traccia “b”. Tra i temi più gettonati sembra esserci l’Europa con le ultime elezioni e l’ondata di euroscetticismo che l’ha accompagnata, così come l’antisemitismo (legato al recente attentato di Bruxelles). Ma c’è anche chi è pronto a scommettere sull’anniversario dei dieci anni di Facebook o su quello centenario della Prima Guerra Mondiale.

Tra i temi in rete, anche la scomparsa di Nelson Mandela, l’influenza e il peso politico della Russia (in rapporto alle recenti tensioni con l’Ucraina), le catastrofi naturali nel mondo e in Italia. Immancabile la figura di Papa Francesco.

E voi su cosa scommettereste?

(fonte: La Repubblica; autore dell’immagine principale Alessandra, da Flickr.com)

 

In Veneto scatta la protesta anti-Pos di artigiani e liberi professionisti

Earth day 2014 convegno FAO Roma

Earth Day 2014: convegno a Roma su territori intelligenti e green jobs il 5 giugno