in ,

Maturità 2017 commissioni di Esami: il curioso caso di Palermo e Torino, caccia ai prof

Maturità 2017, fuga dagli Esami di Stato non solo per gli studenti che vorrebbero evitare questo “gioco al massacro”, ma anche per professori. Ci sono due casi specifici che preoccupano il Miur: si tratta delle situazioni di Torino e Palermo dove in tantissimi stanno rinunciando alla nomina ottenuta.

>>> Tutto sulla Maturità 2017 <<<

Maturità 2017 commissioni di Esami: il caso di Torino

Come riporta La Repubblica in queste ore a Torino c’è grande preoccupazione poiché dal Provveditorato fanno sapere: “Abbiamo ricevuto tante rinunce: un centinaio la scorsa settimana e altre cento soltanto oggi” raccontava ieri sera il direttore provinciale Stefano Suraniti, spiegando che ne prevede altre cento circa anche per questo giorno di vigilia degli esami. Nel torinese ci sono più di 400 commissioni e alcune verranno completate solo nei prossimi giorni, a maturità già avviata. Non sarà semplice riempire tutte le caselle, soprattutto per alcuni tipi di insegnamento: “Per i commissari di matematica e fisica nei licei stiamo già cercando sostituti tra i docenti non abilitati. Potrebbero esserci criticità, ma la ricerca continuerà anche nei prossimi giorni.” ha detto Suraniti.

>>> Cosa sapere sugli esami di Maturità 2017 <<<

Maturità 2017 commissioni di Esami: il caso di Palermo

Analoga, se non ancora maggiormente difficile, la situazione al provveditorato agli studi di Palermo (ora Ambito territoriale per la provincia): in Sicilia si è  alle prese con la sostituzione dei commissari d’esame che – per ragioni di salute o per altri motivi – rinunciano a rivestire il ruolo di presidente di commissione o di commissario esterno.Al momento, secondo i dati forniti da La Repubblica,  hanno rinunciato 34 prof di Italiano.

In altre parole, a Palermo e provincia, 11 commissioni esaminatrici su cento avranno un docente di Italiano a sorpresa: diverso dal nominativo designato dal Miur. Stesso discorso per i docenti di Inglese, quasi tutti nominati in quanto la disciplina è stata inserita come materia esterna in moltissimi indirizzi di studio. Anche in questo caso si può parlare di fuga dagli esami: hanno rinunciato in 32. Ma il bilancio, dicono da via San Lorenzo, potrebbe crescere ancora. In tutto, sono 104 i rinunciatari: il 12 per cento del totale.

Temptation Island facebook

Temptation Island 2017 concorrenti: tutte le coppie che parteciperanno al programma

massimo bossetti motivazioni sentenza appello

Caso Yara processo d’Appello, l’attesa di Massimo Bossetti: “Piange giorno e notte”