in ,

Maturità 2017, studente canta Bob Dylan per ricordare l’amico scomparso: il video che emoziona il web

Maturità 2017, sono in atto gli orali in gran parte di Italia in queste ore. Negli ultimi giorni, però, il protagonista assoluto del web è diventato Alessandro Carbone grazie al suo video, uno dei più visualizzati in rete: studente 18enne di Contursi, nel salernitano, come riporta il sito “Scuolazoo”, ha deciso di ricordare un suo compagno di scuola, Valentino Sozzo, scomparso in un incidente stradale quattro anni fa, davanti alla commissione per gli esami di Stato, durante il colloquio orale.

>>> Tutte le news con UrbanPost <<<

Prima di presentare la tesina, dedicata a Bob Dylan, infatti, Alessandro si è esibito, accompagnato dalla chitarra, sulle note di “Knockin on heaven’s door”, “Bussando alle porte del paradiso”, una delle canzoni più famose di Dylan. Tutto davanti ai membri della commissione e ai tanti compagni di classe dell’ultimo anno dell’Istituto professionale per odontotecnici “Epicarmo Corbino”. Il video, girato dalla presidente della Commissione, immortala in meno di due minuti l’esecuzione del brano e la commozione che stringe l’aula, mentre alle spalle di Alessandro campeggia la scritta: “Su qualunque strada e in qualunque cielo, comunque vada non ci perderemo mai”.


“Tutti volevamo bene a Valentino in classe – spiega Alessandro ai microfoni di Ansa – La mia è stata una scelta dettata dal cuore, e anche dalla voglia di seguire una strada diversa dalle altre. In genere, gli studenti scelgono sempre i soliti temi, per le tesine. La mia doveva essere diversa: così ho optato per Bob Dylan, e poi il cuore mi ha detto di raccontare anche la grande amicizia che mi legava a Valentino. Suono la chitarra e insieme ad un’amica scriviamo cover. Vorrei che questa diventasse in futuro la mia professione, chissà…”

 

Pensione di cittadinanza

Pensioni 2017 news: pensione anticipata per lavoro di cura e maternità con assegno più alto

Gue Pequeno contro Fedez, la guerra continua: “Se non avete il flow non avete lo stile”