in

Maturità 2019, autori più gettonati: gli studenti si aspettano Verga, D’Annunzio e Ungaretti

Manca davvero poco al temuto debutto del nuovo Esame di Maturità. La paura è ai massimi livelli, alta la concentrazione e la domanda è una sola: quali autori saranno protagonisti della prova di italiano? Su chi avrà ripiegato il Miur? Saranno tracce fattibili? Skuola.net ha coinvolto più di 5.000 studenti di quinto nel suo tradizionale totoesame e i risultati non sono stati, diciamo, così sorprendenti. Verga, D’Annunzio, Pirandello, Ungaretti erano già nei test precedenti e rimangono in vetta i favoriti per l’analisi del testo. Anche se appare davvero improbabile che esca uno di loro, difatti si dovrebbe parlare di scrittori auspicabili per la prima prova. Anche perché Luigi Pirandello è già uscito nel corso della seconda simulata proposta dal Miur ed è difficile il bis.

Maturità 2019, gli autori più gettonati: i pronostici degli alunni

Ma torniamo al sondaggio di Skuola.net. Il raddoppio della traccia della tipologia A aveva stupito i maturandi, che nei primi totoesame si erano dimostrati poco certi sul da farsi. Ora però l’imbuto dei possibili autori si è stretto: Giovanni Verga e Gabriele D’Annunzio, con il 34% dei consensi, sono a pari merito in vetta alla classifica degli autori di prosa dell’800. Terzo posto, anche se parecchio distante, si piazza Alessandro Manzoni con l’11% delle preferenze. Tra gli autori del ‘900 il favorito resta proprio Luigi Pirandello: il 30% dei ragazzi punta si di lui. Bene anche Italo Svevo che si attesta al 26% e Primo Levi (16%), che si è lasciato alle spalle Italo Calvino, fermo al 10%. Tra i poeti cavallo vincente è Giuseppe Ungaretti, con il 23% dei voti. Secondo posto (con il 20% delle preferenze) è Giacomo Leopardi. Più giù nella classifica Eugenio Montale (al 17%) che chiude il podio degli autori in versi. Su una cosa gli studenti curiosamente paiono d’accordo: si tratterà di uno scrittore o poeta di sesso maschile. Le donne si trovano agli ultimi posti: Alda Merini (5%), Elsa Morante (6%) e Grazia Deledda (4%). Ma sarà davvero così?

Reddito di cittadinanza 2019, prima prova: su cosa verterà?

Sul fronte ricorrenze, al totoesame di Skuola.net, si confermano gli avvenimenti già designati nelle scorse settimane: il 26% si aspetta almeno una traccia sul trentesimo anniversario dalla caduta del muro di Berlino. A seguire la nascita del World Wide Web, in pratica di Internet, che convince il 18% del campione. Medaglia di bronzo per gli 80 anni dall’inizio della Seconda Guerra Mondiale (17%). Per quanto riguarda gli anniversari cambio di rotta: i 500 anni dalla morte di Leonardo Da Vinci lasciano il posto ai 200 anni dell’Infinito di Leopardi. La seconda posizione scomoda ancora Primo Levi, di cui ricorrono i 100 anni dalla nascita (quota 17%) e la terza invece è dedicata agli 80 anni dalla nascita del giudice antimafia Giovanni Falcone. Tema d’attualità? In questo caso la maggior parte degli studenti (il 25% dei maturandi) ha riferito a Skuola.net di aspettarsi una traccia sull’Inquinamento e l’Ambiente, viste le manifestazioni di Greta Thunberg. Restano poi alternative valide l’immigrazione (18%) e la violenza sulle donne (11%). Chi la spunterà? Staremo a vedere.

leggi anche l’articolo —> Maturità 2019 prima prova possibili tracce Miur: anniversari, ricorrenze ed eventi importanti

Silvia e Giulia Provvedi, sexy su Instagram: «Siete un incanto»

Andrea Camilleri ricoverato per arresto cardiaco all’ospedale Santo Spirito: in rianimazione