in

Maturità 2019 prima prova: online gli esempi delle tracce del Miur (i pdf delle simulazioni)

Nei giorni scorsi abbiamo parlato del nuovo volto dell’Esame di Maturità 2019, che senza ombra di dubbio sarà ricordata per le sue innumerevoli novità: punti di credito diversi dal solito, alternanza scuola lavoro come argomento del colloquio orale, possibile doppia materia al secondo scritto, senza contare che per i ragazzi sarà la prima volta senza il temuto quizzone. Ma questo è niente. Ad uscire «rivoluzionata» anche la prova scritta di italiano, quella che forse meno preoccupa gli studenti (e a torto bisogna dire, viste le lacune grammaticali di molti giovani).

Maturità 2019: Miur pubblica esempi prove scritte

Sul sito del Miur, Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca sono stati pubblicati ieri i primi esempi di tracce per la prova di italiano della nuova Maturità che farà il suo debutto il 19 giugno 2019. Nelle prossime settimane seguirà la diffusione di ulteriori esempi, sia per la prima che per la seconda prova scritta, proprio per accompagnare gli studenti e le scuole nel percorso di preparazione all’Esame. Basterà? Ci auguriamo di sì. Sul portale del Miur viene ribadito che «con il decreto legislativo numero 62 del 2017 sono state stabilite nuove modalità per lo svolgimento degli Esami di Stato della secondaria di II grado. Tra le novità previste: due prove scritte, invece di tre, e una prova orale; griglie di valutazione uguali per tutte le commissioni per garantire una maggiore equità e più omogeneità nella correzione degli scritti; quadri di riferimento (pubblicati con il DM 769 del 26 novembre scorso) per descrivere caratteristiche e obiettivi in base ai quali saranno costruiti il primo e il secondo scritto (diverso per ciascun indirizzo di studi)».

Detto questo passiamo ora alle simulazioni rese note dal Miur. 4 gli esempi pubblicati (tipologia A, B, C e D), tutti scaricabili gratuitamente dal portale.

– Esempio Tipologia A (scarica pdf). ANALISI E PRODUZIONE DI UN TESTO LETTERARIO ITALIANO. Il Miur ha proposto un brano di Giovanni Comisso, tratto da Mio sodalizio con De Pisis (1954) Neri Pozza, Edizione 1993. L’analisi del testo prevede una sintesi del passo antologico proposto, a cui seguono alcune domande e in ultimo una contestualizzazione.

– Esempio Tipologia B (scarica pdf). ANALISI E PRODUZIONE DI UN TESTO ARGOMENTATIVO. In questo caso il Miur ha pensato bene di caricare un brano scritto nel 1964 da Umberto Eco, semiologo, critico, studioso della comunicazione, docente e scrittore. L’argomento? Più che mai attuale: la musica. La prova è articolata in diversi quesiti. Al candidato viene chiesto poi di fare un riassunto di quanto letto e un commento.

– Esempio Tipologia C (scarica pdf). ANALISI E PRODUZIONE DI UN TESTO ARGOMENTATIVO. Attuale è anche il tema del terzo esempio: la lettura. Il brano in questione è tratto da La fatica di leggere e il piacere della lettura, un articolo di Annamaria Testa. La prova, come quella di Eco, prevede una sintesi, un questionario e un commento.

– Esempio Tipologia D (scarica pdf). RIFLESSIONE CRITICA DI CARATTERE ESPOSITIVO-ARGOMENTATIVO SU TEMATICHE DI ATTUALITÀ (parola quest’ultima che nel documento ufficiale del Miur è stata scritta con l’apostrofo e non con l’accento!). In questo caso il candidato dovrà produrre una riflessione, suddivisa in paragrafi, che esprima coerentemente il suo pensiero. Il brano da cui partire è L’utopia del tempo libero di D. Mothè, in cui l’autore parla dei paradossi della fruizione del tempo libero nella società contemporanea.

leggi anche l’articolo —> Maturità 2019 come cambia: abolite tesina e terza prova, subito polemiche

Addio dunque al saggio breve, al tema libero di storia e all’articolo di giornale. Si è ufficialmente aperta una nuova era per l’Esame di Maturità. In bocca al lupo agli studenti e agli insegnanti che dovranno preparare i propri allievi a questa prima importante sfida!

 

 

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di UrbanPost. Nasce a Frosinone il 13 febbraio del 1991, quando in Ciociaria la neve non si vedeva da anni e l’Italia tirava un sospiro di sollievo per la fine della guerra del Golfo. Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 riceve il riconoscimento di "Laureato Eccellente" per il brillante percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly", “SuccedeOggi", “LuxGallery”. Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

Fiat Chrysler offerte di lavoro: nuove assunzioni in Italia, ecco le figure ricercate

Giorgia Palmas Melissa Satta Instagram: la foto che ha fatto girare la testa a milioni di fan