in

Mauro Icardi al Psg si racconta: «Adesso è arrivato il momento di vincere»

Il caso Mauro Icardi all’Inter ha animato il calciomercato estivo per la stagione 2019/2020. Finalmente meno di un mese fa il caso è stato risolto. Il giocatore è volato a Parigi per far parte del Psg. Una scelta che è arrivata dopo aver rifiutato moltissime squadre italiane. Una nuova avventura che porterà Mauro a nuove sfide. Tantissimi sono i nuovi traguardi che il calciatore argentino potrà conquistare grazie al nuovo team. Naturalmente la scelta di Icardi ha lasciato un po’ di amaro in bocca ai tifosi nerazzurri, ma lui sembra esserne convinto. Una decisione presa grazie anche all’aiuto della sua procuratrice e moglie Wanda Nara.

Leggi anche –> Wanda Nara e Mauro Icardi a luci rosse su Instagram: la foto erotica sui social è davvero spinta, pose intime e nudità (FOTO)

Mauro Icardi, nuove vittorie con il Psg

L’attaccante argentino Mauro Icardi si è lasciato andare ad una lunga intervista a Canal Plus. Il nuovo giocatore del Psg ha parlato a cuore aperto a tutti i suoi tifosi. Icardi ha esordito parlando della sua nuova avventura calcistica: «Sono venuto al Psg per giocare. Se arrivi con un’opzione di acquisto, devi dare il meglio affinché il club ti acquisti. Vedremo che succederà la prossima estate. Tutto il mondo mi definisce un killer, io sono sempre pronto dentro l’area per segnare. Dopo il debutto molto giovane nel Rosario in Argentina fare gol è sempre stato il mio obiettivo, la mia ossessione». Poi ha parlato anche della sua ex squadra, ovvero l’Inter: «Ho giocato 7 anni nell’Inter, il mio sogno era giocare la Champions con loro e l’ho realizzato, ma non abbiamo vinto niente. Era arrivato il momento di andare in un club vincente, che conquista dei titoli. Ora bisogna iniziare a vincere, la verità è che giocare in un club come il Psg con tanti campioni era quello che volevo».

La situazione delicata del ruolo di Wanda

Molti hanno individuato la causa dei problemi di Mauro Icardi con l’Inter in sua moglie Wanda Nara. Avere come procuratrice la propria compagnia di vita avrebbe dunque danneggiato la carriera di Icardi in nerazzurro. Il calciatore però a quanto pare non la pensa minimamente così: «Chi mi conosce sa che tipo di persona sono, quindi sono tranquillo. Sto con Wanda da 7 anni, è una persona famosa come me, so cosa implica. Ma questo non modifica il mio pensiero, altrimenti non avrei fatto 150 gol con l’Inter. Credo sia stata la decisione migliore per la mia famiglia e per la mia carriera. Sono una persona che tratta alla stessa maniera gli uomini e le donne. Ho tre figli e due figlie, do le stesse cose a tutti».

Leggi anche –> Wanda Nara esagerata su Instagram: curve procaci e nudità, il costume rosso è da censura (FOTO)

Maltempo Napoli: metropolitana chiusa per allagamenti

Equinozio d’autunno 2019, oggi 23 settembre: miti, simboli e curiosità