in ,

Max Gazzè Alchemaya Scaletta Concerti: ecco la setlist della “rivoluzione”

Max Gazzè porta in scena Alchemaya. Ieri seconda tappa del suo concerto “rivoluzionario” che, dopo aver fatto capolino a Spoleto per la data zero, ha preso forma a Roma. Max Gazzè ha spiegato il significato di Alchemaya: “Nasce dalla mia ricerca personale negli ultimi 20 anni su temi di storia, filosofia, fisica quantistica e dalla mia ricerca spirituale”. Non a caso questi concerti sono definiti come delle vere e proprie opere sintoniche, che vedranno la partecipazione di Ricky Tognazzi come voce narrante e una seconda parte prettamente incentrata come uno show live con alcuni dei successi discografici di Gazzè adattati in versione sintonica.

—> TUTTO SUL MONDO DELLA MUSICA

Dove altro vedremo Max Gazzè? Per quanto riguarda le tappe di questo tour, dopo quella di Roma, Gazzè sarà a Firenze, presso il Teatro dell’Opera, il giorno 8 aprile. L’Alchemaya tour proseguirà a Napoli, il 10 aprile, al Teatro San Carlo, a Milano, il giorno 11 e 12 aprile, presso il Teatro degli Arcimboldi, a Padova, presso il Gran Teatro, il 13 aprile per chiudere il 14 aprile a Torino presso l’Auditorium del lingotto.

Max Gazzè Alchemaya Scaletta (fonte: Rockol)

I atto

lettura “Progenie”
“L’origine del mondo”
lettura “Anello mancante” “Il diluvio di tutti”
lettura “Enuma Elish”
“La tavola di smeraldo”
lettura “L’Atlantideo”
“Vuota dentro”
lettura “Bassa frequenza”
“Visioni ad Harran”
lettura “Ezechiele”
“Alchimia”
“Etereo”
lettura “XXII”
“Il progetto dell’anima”

II atto
“Il timido ubriaco”
“Il solito sesso”
“Atto di forza”
“Ti sembra normale”
“Nulla”
“La vita com’è”
“Se soltanto”
“Cara Valentina”
“Edera”
“Mentre dormi”
“Sotto casa”
“Un brivido a notte”
“Una musica può fare”
“Verso un altro immenso cielo”

 

La Cura dal Benessere, recensione: l’anticlimax di Gore Verbinski

mara venier

Mara Venier: a Chiambretti preferisce i Caraibi