in ,

Mediaset Premium, Vivendi: il colosso francese accusa “conti truccati su Premium”

E’ una diatriba che va avanti da qualche mese quella tra Mediaset e Vivendi sull’acquisto di Premium da parte del colosso francese. Prima l’offerta, poi il dietrofront ed ancora le minacce della società italiana di portare in tribunale Vivendi per una somma superiore ad un miliardo di Euro. Minacce che cadono nel vuoto, i transalpini sembrano sempre intenzionati a rimanere fermi dove sono. La società francese ha avuto qualche mese per analizzare i conti di Mediaset, prima delle firme definitive.

Ed eccoci quindi all’ultima puntata della telenovela. Il copione racconta di come il consiglio di amministrazione di Vivendi abbia accusato direttamente Mediaset di aver truccato i conti e i dati di Premium. Il fine, stando alle indiscrezioni emerse, è quello di rendere più appetibile una società con conti disastrosi e un numero non chiaro di abbonati. “L’esecuzione coattiva del contratto ed il risarcimento dei danni sin qui subiti stimati per ora in un importo pari a 50 milioni per ogni mese di ritardo nell’adempimento da parte di Vivendi a partire dal 25 luglio 2016”, questa la risposta in una nota di Mediaset all’accusa, neanche troppo velata, di Vivendi.

Ma al di là delle accuse e dei numerosi sgambetti, le trattative per trovare un compromesso sembrano continuare. Secondo i rumors i due gruppi starebbero prendendo in considerazione l’ipotesi di un altro attore all’interno della trattativa. La volontà è quella di lasciare il 20% delle pay-tv al “numero tre”, lasciando invece il 30% a Mediaset e Vivendi. L’ipotesi è però strettamente legata alla permanenza di Telefonica nella società con l’11% delle azioni. Ad ora però la risposta della società spagnola non sembra essere positiva.

bianca balti mamma, bianca balti figlia, bianca balti figlie, bianca balti fidanzato, bianca balti marito,

Bianca Balti figlie: mamma indipendente e sicura di sé

cani terremoto

Terremoto in Centro Italia: nessuno utile quanto i cani addestrati, ecco i miracoli che hanno fatto