in ,

Medici obiettori di coscienza lasciano abortire una donna nel bagno dell’ospedale

Valentina Magnanti è una donna provata, ma determinata e forte nell’animo, dopo aver vissuto la drammatica esperienza di un aborto in solitudine, ha voluto denunciare la sua storia perchè nessun’altra donna viva la stessa dolorosa esperienza. Nel 2006 al Policlinico di Tor Vergata le diagnosticano una patologia genetica trasmissibile molto grave. Nel 2010, dopo essere rimasta incinta, consapevole dei rischi per il nascituro si sottopone a villocentesi, scoprendo che la sua bambina era affetta da una grave malattia, per cui le consigliano di interrompere la gravidanza, seppure al quinto mese di gravidanza.

ospedale stanza

Decidendo di abortire entra nel tunnel dei rifiuti da parte dei diversi ginecologi obiettori di coscienza. Trovando difficoltà persino nella richiesta di ricovero. Quando riesce a farsi ricoverare presso il Sandro Pertini di Roma vive il dramma di un aborto indotto, dopo quindici ore di dolori lancinanti, abbandonata nel bagno dell’ospedale e assistita solo dal marito. Sconvolti da quello che avevano vissuto non denunciano l’accaduto.

La coppia dopo la terribile esperienza decide di chiedere l’accesso alla fecondazione assistita con la diagnosi di preimpianto per poter conoscere prima lo stato di salute dell’embrione. Allorchè si rivolge al Centro per la Salute della Donna Sant’Anna presso l’U. O. di Fisiopatologia della Riproduzione e Fecondazione Assistita si trova ad un altro rifiuto, pur essendo il centro pubblicamente autorizzato ad eseguire la fecondazione in vitro e a fornire informazioni sullo stato di salute dell’embrione. In questo caso la coppia decide di denunciare il caso attraverso i legali dell’associazione Luca Coscioni. Il giudice Bianchini di Roma solleva dubbio di legittimità costituzionale della legge 40/04.

 

Nata e cresciuta in Sicilia. Studi classici e giuridici, lettrice appassionata di poesie e letteratura. Convinta sostenitrice che esiste una seconda possibilità in ogni campo anche per l'Italia.

Agrigento frana viale della Vittoria

Frana di Agrigento: disertata la marcia di protesta contro nuovi crolli

St James Newcastle

Premier League: Alan Pardew, manager del Newcastle squalificato per 7 giornate (Video)