in ,

Medusa estinta 100 anni fa, pericolosa, catturata nelle acque australiane

Sono passati più di 100 anni quando è stata vista l’ultima volta al largo delle acque del Qeensland. E trattandosi di una creatura marittima tra le più mortali, l’Australia non poteva non esserne la sua patria natia, visto che in questo continente ci sono molti animali ritenuti tra i più velenosi al mondo.

Crambione Cookii2

Nello specifico si tratta della medusa Crambione Cookii, una specie di mostro dalla forma cubica delle dimensioni di oltre 50 cm. e dotata di un pungiglione in grado di iniettare nell’organismo del malcapitato una tossina mortale. A rincontrare  questa creatura che si credeva estinta nel lontano 1910 (anno del suo ultimo avvistamento) è stato Puk Scivyer dell’Underwater World Aquarium di Mooloolaba, durante una missione di soccorso ad una tartaruga marina.

L’esemplare è stato catturato per essere studiato dagli scienziati e capirne sia i motivi che l’hanno vista sparire per un bel po’ di tempo sia quelli che l’hanno fatta ritornare. Anche la zona è stata messa in sicurezza per evitare che si possano fare altri incontri pericolosi con questa sorta di mostro marino resuscitato dal nulla dopo oltre 100 anni di letargo. Tuttavia, gli scienziati pensano che si tratti dell’ultimo esemplare rimasto ancora in vita, riapparso per qualche scherzo della Natura.

Staremo a vedere!

Seguici sul nostro canale Telegram

E’ iniziato il Torino Film Festival 2013, la chiusura il 30 novembre

Charles Manson, l’assassino sanguinario si sposa