in ,

Melania Rea news a Pomeriggio 5, sconto pena Parolisi: la rabbia della famiglia Rea

La Corte di Cassazione di Roma ieri ha stabilito che Salvatore Parolisi ha sì massacrato suo moglie con 35 coltellate, ma ha diritto ad uno sconto di pena – il cui ricalcolo a ribasso (non inferiore a 16 né superiore a 24 anni) dovrà essere deciso dalla Corte d’Assise d’Appello di Perugia – perché al suo reato non viene più riconosciuta l’aggravante della crudeltà.

Delusione, rabbia e amarezza per i familiari di Melania Rea. Poco fa la zia Teresa si è sfogata ai microfoni di Pomeriggio 5, e ha detto a Barbara D’Urso: “Se è stato acclarato che Parolisi è un assassino, allora come è possibile affermare che infliggere 35 coltellate alla moglie, davanti alla propria figlia, non sia prova di crudeltà?!”.

Applausi di consenso in studio, soprattutto quando la signora Teresa ha aggiunto: “Per me la crudeltà c’è stata quando Parolisi ha tentato di scannare Melania, quando non si è fermato dopo averle inferto la seconda coltellata, ma ha continuato per altre 33 volte, quando è tornato l’indomani sul luogo del delitto e le ha conficcato una siringa sul petto!”.

venezia carnevale 2015

Carnevale Venezia 2015: eventi, programma e offerte per Giovedì Grasso

Pensioni 2017 news: Ape social e Quota 41, l'Inps invia le prime risposte

Riforma pensioni 2015: novità attese per Quota 62, pensioni minime e lavoratori precoci