in ,

Melevisione maratona tv per i 20 anni del Fantabosco: che fine hanno fatto Tonio Cartonio e gli altri?

Per quelli della mia generazione la Melevisione, come pure Solletico, Bim Bum Bam, era un appuntamento quotidiano atteso. Un esempio pulito di tv pensata per i ragazzi di cui si sente la mancanza. Perché oggi basta prendere il telecomando e passare da un canale all’altro, da Boing a Disney Channel, per trovare un buon cartone animato da vedere e quando questo stufa o non piace più, si può andare ad un altro con disinvoltura. Per noi degli anni ’90 non era così, eravamo meno impazienti, forse perché in fondo non ci annoiavamo mai. La Melevisione, il contenitore su misura per bambini, compie oggi vent’anni e la Rai ha pensato bene di rendere omaggio a Tonio Cartonio e agli altri personaggi del Fantabosco con una maratona tv su Rai Yoyo. A partire dalle 21 alle 2.30 di notte verranno mandate in onda le puntate più belle. Un modo come un altro per festeggiare e ricordare i tempi andati, quelli in cui Peppa Pig non c’era e nemmeno i Super Pigiamini, che tanto vanno di moda.

La Melevisione compie 20 anni: maratona tv stasera su Rai Yoyo

Era il 18 gennaio 1999. Su Rai Tre prima, su Rai Yoyo poi, la Rai dà spazio alla Melevisione, un mondo straordinario popolato da personaggi stravaganti come Tonio Cartonio, Milo Cotogno, Lupo Lucio e la principessa Odessa. E ancora la fata Lina e il principe Leo. Figure entrate di diritto nell’immaginario collettivo, che si aggiravano nel magico Fantabosco, un luogo dove niente di brutto poteva accadere, in cui si passava il tempo a bere Scivolizia al chiosco e a pagare con i Lilleri. Più di 2000 le puntate, oltre 250 canzoni e circa 754 filastrocche. Questi i numeri di un programma tv per ragazzi di straordinario successo. Stasera verranno trasmessi in chiaro gli episodi “Con la carta si può”, “Melevisione, cresci!” e “Un folletto partirà”. Le puntate sono state scelte considerando gli autori Janna Carioli, Mela Cecchi, Bruno Tognolini, Luisa Mattia, Lucia Franchitti, Lorenza Cingoli, Armando Traverso, Martina Forti e Venceslao Cembalo e i registi che, in questi anni, hanno lavorato all Melevisione: da Pierluigi Pantini a Roberto Valentini, da Enza Carpignano a Rossella De Bonis, da Alfredo Franco a Paolo Severini. Chi non potesse seguire stasera la maratona, non deve temere, sabato e domenica sempre su Rai Yoyo alle 9,45 ci sarà la replica. 

Melevisione: Che fine hanno fatto Tonio Cartonio e gli altri personaggi?

Vent’anni sono passati e vi starete chiedendo che fine abbiano fatto i personaggi che hanno tenuto compagnia a più di una generazione. Eccovi accontentati! Partiamo dal protagonista Tonio Cartonio, interpretato da Danilo Bertazzi, la prima «vittima» delle temutissime fake news, è stato dato per morto a causa di un overdose. In realtà Danilo sta benissimo: ha 58 anni e si divide tra i set e i fornelli, difatti è un grande appassionato di cucina. È pure uno degli autori di La posta di YoYo, il programma in onda ogni mattina sull’omonimo canale Rai. Milo Cotogno ha avuto il compito di sostituire Danilo Bertazzi a partire dalla puntata “Un folletto partirà”. Il suo personaggio, Milo Cotogno, ha conquistato letteralmente il pubblico. Il giovane ha lavorato a La prova del Cuoco e al momento è uno dei volti di punta di Rai Yoyo. Che fine ha fatto Lupo Lucio? Beh, Guido Ruffa, che interpretava il lupo pasticcione, ha 63 anni e lavorava come attore a teatro e in televisione. Di recente ha partecipato alla fiction Rai Rocco Schiavone. Chiudiamo con Luca Avallone, che nelle ultime edizioni della Melevisione ha avuto la parte del Principe Leo. Il ventottenne è uno dei protagonisti di Il paradiso delle signore, qui veste i panni del musicista ambizioso Paolo Bianchi. Beh, più di qualcuno è rimasto a lavorare in tv!

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di UrbanPost e LuxGallery. Nasce a Frosinone il 13 febbraio del 1991, quando in Ciociaria la neve non si vedeva ormai da anni e l’Italia tirava un sospiro di sollievo per la fine della guerra del Golfo. Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 le viene conferito il riconoscimento di "Laureato Eccellente Sapienza" per il brillante percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly" e "SuccedeOggi" e riviste letterarie come "Carte Allineate", "Fillide" ed "Euterpe". Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

Francesco Monte e Giulia Salemi, gossip oggi: arriva la svolta della love story?

Manovra 2019, spread a 280, titoli bancari in picchiata: è iniziata la tempesta

Bollettino Banca d’Italia oggi: “Italia in recessione”