in ,

Meningite a Brescia, morta bimba di 5 anni: era stata dimessa dal pronto soccorso

Morta a Brescia una bambina di 5 anni. La piccola era ricoverata in Rianimazione pediatrica all’ospedale Civile per meningoencefalite da pneumococco.

A stroncarla è stata una forma causata dallo pneumococco, batterio non contagioso: la piccola paziente viveva con la sua famiglia a Inzino, frazione di Gardone Valtrompia; ricoverata al Civile da due giorni, per via della non contagiosità del batterio che l’ha uccisa, non era stata disposta alcuna profilassi antibiotica per le persone entrate in stretto contatto con lei.

La bambina sarebbe arrivata al pronto soccorso “nella tarda serata di sabato 7 gennaio, con febbre e vomito, in assenza di segni di interessamento neurologico”, riferiscono i medici. Dopo il trattamento farmacologico della sintomatologia e un parvente miglioramento del quadro clinico, la piccola era stata dimessa. Le sue condizioni sono però peggiorate ieri mattina i genitori l’hanno ricondotta in ospedale, dove è morta.

>>> SU URBANPOST TUTTO SULLA MENINGITE <<<

“Noi attiveremo commissione d’inchiesta: entro oggi diamo mandato all’Ats di verificare se l’azienda ha compiuto tutto ciò che poteva compiere per una diagnosi immediata e precoce della malattia”, ha fatto sapere l’assessore lombardo al Welfare, Giulio Gallera.

Consigli Fantacalcio 20a giornata Serie A

Consigli Fantacalcio 20a Giornata Serie A: chi schierare in formazione secondo UrbanPost

Lucca Summer Festival 2017: Green Day in concerto, ecco data, modalità prevendita e prezzo biglietti, cosa devi sapere