in

Meningite, altri due casi a Perugia e Milano

Due nuovi casi di meningite stanno preoccupando l’Italia. Nelle ultime ore sono stati ricoverati una ragazza belga a Perugia e un uomo di 41 anni a Milano, trasferito al San Paolo. La prima, riferiscono i medici, si trova in condizioni stabili e in stato di sedazione. Stava partecipando ad una gita scolastica in Umbria, dopo essere passata precedentemente in Campania. Il secondo è sotto controllo al reparto malattie infettive e le sue condizioni non sono critiche. I medici che hanno ricoverato la ragazza di Perugia hanno scongiurato che si possa trattare di un allarme meningite. Il caso in questione risulta isolato.

Ovviamente, sono state fatte analisi accurate anche ai compagni e al personale che si trovava insieme a lei. “Sono state attuate tutte le forme di precauzione per prevenire qualsiasi possibilità di contagio”, ha detto Luca Barberini, assessore alla Salute di Perugia. I medici perugini hanno poi fatto sapere che non è detto che la ragazza abbia contratto la malattia in Umbria. La diciottenne era arrivata in Italia il 5 aprile, e, considerando il periodo di incubazione di sette giorni, c’è la possibilità che l’origine sia lontana dall’Italia.

Per quanto riguarda il caso milanese, è il quarto negli ultimi tempi, dopo che la malattia aveva colpito due ragazzi adolescenti e un neonato. A febbraio, invece, la malattia aveva mietuto due vittime, entrambe donne. Il quarantunenne era stato colpito dai sintomi da meningite martedì scorso. Vomito, febbre, brividi e violento rush cutaneo. Avvisaglie che lo avevano portato a chiamare in fretta la guardia medica, che ha poi disposto il trasferimento all’ospedale San Paolo.
photo credit: Peter Hellberg Headache via photopin (license)

Uomini e donne gossip

Uomini e Donne gossip: Raffaella Mennoia, tutta la verità sulle due troniste

Gabriele Parpiglia Instagram: auguri social per l’amico Alfonso Signorini