in ,

Mercatini di Natale: origine e storia di questa tradizione

Il Natale è oramai alle porte ed i tradizionali Mercatini di Natale stanno già aprendo i battenti, da Bolzano a Monaco sino a Norimberga: ma qual è l’origine di questa tradizione?

La tradizione dei Mercatini di Natale risale a moltissimo tempo fa, a quando non era possibile fare acquisti in grandi quantità o all’ingrosso nei grandi centri commerciali ma c’era la necessità di aspettare grandi eventi, fiere specifiche che si tenevano in periodi particolari dell’anno. Tra questi, anche l’Avvento: è proprio in questo periodo che abbiamo notizia del primo mercato di Natale datato XIV Secolo, localizzato in Germania e Alsazia e noto con il nome di Mercato di San Nicola. Il primo documento ufficiale che attesta ufficialmente la presenza di un mercato di Natale, però, è datato 1434: l’atto certifica un Striezelmarkt a Dresda il lunedì prima del Natale, un mercato dolci tipici tedeschi chiamati appunto Striezel.

Successivamente quello che era chiamato Mercato di San Nicola, cambiò nome: per volere della Riforma Protestante, si decise di abbandonare qualsiasi riferimento ai santi e chiamarli più semplicemente Christkindlmarkt, Mercati di Natale. Insieme a quello di Dresda, Strasburgo e Norimberga vantano una vecchissima tradizione di Mercatini di Natale datata rispettivamente 1570 e 1628. In Italia dovremmo invece aspettare il 1990 quando, cavalcando l’onda della moda Europea dei mercatini del periodo natalizio, gli organizzatori del Christkindlmarkt di Norimberga decisero di crearne un’edizione a Bolzano: nonostante la sua giovane età, il Mercatino di Natale di Bolzano si è affermato come uno dei più gettonati dai turisti, grazie anche alla presenza dell’artigianato e dei dolci tipici tirolesi.

Il Piu Grande Pasticcere facebook

Programmi Tv stasera, 10 Novembre 2015: Il più grande pasticcere e I misteri di Laura

FRANCESCO TOTTI SGARBI

Totti Mafia Capitale: carabinieri smentiscono progetto rapimento dei figli