in ,

Mercedes F1 nella terra dei motori

“Obiettivo eccellenze” è il tema del nuovo Passion Day previsto nella Cappella Farnese di Palazzo d’Accursio venerdi 14 giugno, evento promosso da Aci Bologna con il patrocinio del Comune di Bologna e organizzato dal magazine specializzato FormulaPassion.it. Aldo Costa – ingegnere meccanico laureatosi a Bologna – dalla Minardi Formula 1 di Faenza ha poi vissuto a Maranello l’epopea d’oro dei successi Ferrari vicino a Michael Schumacher e dal 2014 ha contribuito al dominio di tutti i Mondiali di Mercedes Amg F1 con Lewis Hamilton e Nico Rosberg.

Aldo Costa – oggi supervisore tecnico dell’attività dei singoli reparti tecnici (motore, aerodinamica, autotelaio, sospensioni, elettronica, assetti e strategie) che compongono l’imbattibile squadrone anglotedesco – dedicherà un intero pomeriggio agli appassionati della Formula 1 e in particolare agli studenti di ingegneria. Costa, oltre a ricordare la figura di Niki Lauda presidente onorario della scuderia Mercedes recentemente scomparso, percorrerà la propria carriera e illustrerà come si organizza un team vincente, considerata l’esperienza professionale in cui Aldo Costa ha condiviso 13 titoli iridati Costruttori e 11 Piloti. Non mancherà il commento con il pubblico in sala – insieme ai giornalisti Pino Allievi, Alberto Antonini, Giancarlo Bruno e a Mauro Coppini direttore di FormulaPassion.it – sul campionato Formula 1 2019, ancora dominato da Hamilton.

Mercedes Amg F1 per l’occasione farà arrivare dall’Inghilterra la monoposto di Formula 1 che potrà essere ammirata nell’androne di Palazzo d’Accursio già dal mattino di venerdi.  Alla conclusione dell’incontro che avrà inizio alle ore 15:00 (entrata libera con accredito dalle ore 14:00) seguirà una cena a Bologna aperta a quanti vorranno partecipare (iscrizioni su FormulaPassion.it) per festeggiare insieme a molti amici il compleanno di Aldo Costa. Per l’occasione verrà distribuito il volume “Alternativ-E” della collana “Machina” (Edizoni FP) dedicato alla propulsione elettrica in cui Mercedes illustra il prossimo passaggio dalla Formula 1 alla Formula E previsto dal 2020. 

Ethiopian Airlines disastro aereo: ai parenti delle vittime un sacchetto di terriccio al posto dei resti

You Dream, We Believe: via alla seconda edizione