in

Mes Conte attacca Salvini e Meloni: «Diffondono notizie palesemente false e allarmistiche»

Roma, 2 dicembre 2019 – Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte sta tenendo questi minuti alla Camera la sua informativa urgente sul fondo Salva Stati, il Mes. Alle 15:30 sarà la volta del Senato. Il premier nel suo discorso davanti ai deputati ha replicato senza mezzi termini agli attacchi subiti negli ultimi giorni dall’opposizione proprio sul Mes ed ha duramente stigmatizzato l’atteggiamento e le parole di Matteo Salvini e Giorgia Meloni.

Mes Conte

«Pur di attaccare la mia persona e il Governo non ci si è fatti scrupolo e mi sono sorpreso, se posso dirlo, non della condotta del senatore Salvini, la cui ‘disinvoltura’ a restituire la verità e la cui ‘resistenza’ a studiare i dossier mi sono ben note, quanto del comportamento della deputata Meloni – di diffondere notizie allarmistiche, palesemente false, che hanno destato preoccupazione nei cittadini e, in particolare, nei risparmiatori». Queste le parole del premier Giuseppe Conte, in Aula alla Camera durante uno dei passaggi iniziale della sua informativa sul Mes. Subito è scattata la piccata reazione di Giorgia Meloni che è stata pure richiamata all’ordine del presidente della Camera Roberto Fico.

«E’ stato detto – ha incalzato subito dopo Conte – che sarebbe prevista la ‘confisca dei conti correnti dei risparmiatori’ e, più in generale, che ‘tutti i nostri risparmi verrebbero posti a rischio’; è stato detto che il Mes servirebbe solo a beneficiare le banche altrui e non le nostre. E’ stato anche detto che il Mes sarebbe stato già firmato, e per giunta di notte. Anche chi è all’opposizione ha compiti di responsabilità».

giorgia meloni contro morani

Conte ha poi ricordato anche come in passato proprio la Lega di Matteo Salvini lo avesse ringraziato per il lavoro svolto sul Mes. Il premier ha riletto uno scritto del senatore leghista Bagnai, che, in sede di dibattito sul tema disse, rivolto al premier: ‘Mi permetta, quindi, signor Presidente del Consiglio, di ringraziarla per il fatto che lei, in applicazione di questa norma e in completa coerenza con quel principio di centralità del Parlamento, fin dal primo giorno, affermò in questa sede di voler rispettare, sia venuto ad annunciarci che questo approfondimento tecnico ci sarà”.

>> Tutte le news di politica italiana

Written by Andrea Monaci

48 anni, fondatore e direttore editoriale di Urbanpost.it, ha iniziato la sua carriera con la cronaca locale, ma negli ultimi 20 anni si è occupato principalmente di lavoro, criminalità organizzata e politica. Ha scritto tra gli altri per il "Lavoro e Carriere" e "Il Secolo XIX". Quando non lavora le sue passioni sono la musica rock, i cani, le vecchie auto e la buona cucina.

“Auguri per i tuoi 18 anni”, il biglietto del Comune ad una 90enne morta da mesi: gaffe incredibile

Francesco Montanari età, altezza, peso, carriera, vita privata: tutto sul protagonista de “I Medici 3”