in

Messico: Larrivey lascia il calcio e diventa un wrestler

Cagliari v  Catania

Quando nel 2007 sbarcò in Sardegna, Joaquin Larrivey, centravanti classe 1984, alimentò le gioie e gli entusiasmi dei tifosi del Cagliari, estasiati di fronte alla possibilità di avere in rosa uno dei maggiori talenti del campionato argentino.

Soprannominato “El Bati” per una netta somiglianza con Gabriel Omar Batistuta (somiglianza più fisica che tecnica), Larrivey finì col deludere le aspettative della piazza rossoblù, realizzando solamente due gol in trentanove presenze. A Gennaio 2009 viene girato in prestito al Vélez, ma il suo ritorno in Italia è altrettanto deludente: nella stagione 2009-2010 va in gol solamente 3 volte, e così Cellino decide di spedirlo di nuovo in prestito in Argentina, al Colon.

Alla sua terza avventura con la casacca dei sardi, nel 2011-2012, delude nuovamente le aspettative (nonostante i 7 gol realizzati in 29 partite) e a fine stagione risolve consensualmente il contratto per trasferirsi coi messicani dell‘Atlante, ed è proprio qui che scopre una nuova passione: il wrestling.

La “lucha libre” (lotta libera) è uno dei passatempi più amati nel centro america, tanto da spingere Joaquin ad appendere le scarpe al chiodo e cambiare sport: da diversi mesi l’ex centravanti ha cominciato gli allenamenti per la sua nuova professione, e la scorsa notte ha  combattuto anche il primo match, sconfiggendo il guatemalteco Marco Enzo Bacchetta.

Larrivey ha comunque rivelato di avere ancora un ottimo ricordo della nostra penisola, e non è da escludere che nei prossimi mesi venga ad esibirsi in un incontro di Wrestling.

 

benedetta parodi

I Menù di Benedetta, per gli amanti dei dolci due ricette da sogno

amici 12 moreno donadoni

Anticipazioni Amici 2013, domani la sesta puntata: Moreno, schiacciato da Verdiana